Monferrato, le colline spopolate diventeranno meta turistica internazionale

Print Friendly, PDF & Email

Venerdì 8 giugno alle ore 21 verrà presentato presso il Salone della Pro Loco di Camagna Monferrato, il progetto per recuperare le case sfitte ed investire nelle loro ristrutturazione per accogliere turisti che vogliano immergersi nel territorio.


Alla presentazione saranno presenti l’Associazione Camagna PAC e il tour operator NOVASOL Italia. Durante l’evento Novasol proporrà ai proprietari di una seconda casa sfitta un contratto di collaborazione tramite il quale potranno entrare a far parte del circuito internazionale online del tour operator a costo zero.

Le locazioni delle case vacanza, prenotate su Novasol da clienti privati ed agenzie viaggi di tutto il mondo, hanno una durata minima di 3 o 7 notti. Questa durata minima richiesta dal tour operator permette ai proprietari di ospitare viaggiatori che hanno un vero interesse per il territorio, trascorrendo del tempo di qualità, dando valore alle aree turistiche dove sono ubicati gli alloggi.

Novasol è da quasi un anno che collabora all’iniziativa in seguito all’accordo intrapreso con il Distretto del Novese, avvenuto durante il TTG 2017 (fiera internazionale del turismo svoltasi a Rimini). Questa attività sostiene le località piemontesi nel trasformare delle criticità del territorio in opportunità positive per quest’ultimo. Lo spopolamento di Monferrato è in continuo aumento dal 2010, chiudendo nel 2017 con un calo di 329 abitanti rispetto al 2016 e un numero consistente di proprietà abbandonate.

Info: novasol.it

Potrebbe interessarti:

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti