Turismo enogastronomico in Italia, russi in prima fila: +50% in estate

Print Friendly, PDF & Email
turismo enogastronomico in italia, turisti russi

Durante l’estate è previsto un aumento del turismo enogastronomico del 50% da parte dei viaggiatori russi, come emerge dai dati diffusi nel Food & Wine Tourism Forum, tenutosi il 21 giugno al Castello di Grinzane Cavour, in provincia di Cuneo.


Fra le nazionalità più dinamiche nel turismo enogastronomico in Italia spicca proprio la Russia che vede aumentare costantemente le presenze turistiche nel Belpaese: lo riferisce Giulio Gargiullo, digital marketing manager ed esperto del mercato russo. I turisti russi sono fra i più altospendenti in Italia secondo i dati Global Blue, secondi subito dopo i cinesi con 1000 euro di scontrino medio e con picchi di scontrino medio nel Quadrilatero della Moda fino a 1500 per scontrino durante il Salone del Mobile” – i dati comunicati da Gargiullo.

I segnali della crescita enogastronomica dei russi sono diversi – prosegue l’esperto di mercato russo – Da un recente sondaggio Skyscanner Russia è emerso che la cucina italiana è la preferita dai russi, come da un report Tripadvisor i russi sono gli stranieri che hanno apprezzato maggiormente i ristoranti italiani. Come evidenzia anche l’ultimo rapporto ENIT 2017 sul turismo incoming dalla Russia, i russi sono sempre più interessati alla scoperta di località meno note in Italia, e quindi questa è una grande opportunità per le province italiane e per la loro ricchezza enogastronomica, culturale, paesaggistica, dell’ospitalità”.

Altri dati emersi sono l’ottima salute dei prodotti italiani in Russia (+47% delle vendite di vini nel 2017, con l’Italia primo esportatore) ed il budget consistente a disposizione dei turisti russi per cui è “fondamentale portare i russi a scoprire le singole realtà, le singole aziende, avviando attività di marketing digitale con campagne mirate sul principale motore di ricerca russo o il social network locale Vk”. 

L’evento ha visto la collaborazione e la partecipazione di ENIT, MIBACT e Direzione Generale per la promozione del Sistema Paese del MAECI e Regione Piemonte. Tra i partecipanti ai panel di discussione anche Google, TripAdvisor, Future Brand e The Fork. 

Info: www.foodwinetourismforum.it

Potrebbe interessarti:

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti