Il Veneto festeggia il centenario delle fine della Grande Guerra

Print Friendly, PDF & Email

Venezia. Dopo aver acquisito il parere della Commissione consiliare competente, la Giunta veneta ha approvato, su proposta dell’assessore alla cultura, il programma delle attività della Regione per la conclusione delle celebrazioni del centenario della Prima Guerra Mondiale.


Il piano, che disporrà di una dotazione finanziaria di 200 mila euro, si articola in tre linee operative – spiega l’assessore –: l’organizzazione di un evento istituzionale di ampio respiro nella prestigiosa sede di Villa Contarini a Piazzola sul Brenta; la partecipazione a importanti momenti commemorativi nei territori maggiormente interessati dal ricordo delle vicende storiche conclusive del primo conflitto mondiale; il sostegno ad attività culturali, con particolare riferimento a luoghi e memorie di elevato valore simbolico, nel ricco contesto di testimonianze presenti in tutto il territorio veneto”.

Più in particolare, l’evento conclusivo a Villa Contarini, che si terrà indicativamente nel prossimo mese di ottobre, dopo un momento commemorativo istituzionale prevede un’ampia presentazione delle diverse attività culturali svolte nell’arco dei cinque anni del Centenario: rievocazioni storiche, spettacoli teatrali, esibizioni coristiche e intrattenimenti musicali, opere cinematografiche e audiovisive, letture animate e attività didattiche, mostre ed esposizioni itineranti, pubblicazioni ed altre eventuali manifestazioni culturali.

Per quanto riguarda i momenti commemorativi di grande rilievo, è prevista la partecipazione della Regione, con diverse iniziative, alle celebrazioni di Vittorio Veneto, città profondamente coinvolta nelle vicende finali della Grande Guerra che nell’immaginario collettivo evoca la conclusione del lungo e tragico conflitto, di  Padova, città che da Caporetto alla fine della guerra fu “Capitale al Fronte”, nell’area del Grappa.

Fonte: Regione Veneto

Potrebbe interessarti:

 

Matera, da vergogna a gloria: la città di pietra diventa un acquerello sulle foto di Federico Scarchilli

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti