Villa Ada, stop ai concerti imposto dal Comune di Roma

Print Friendly, PDF & Email
stop a concerti villa ada

Il Comune di Roma impone lo stop ai concerti di Villa Ada: secondo quanto comunicano gli organizzatori del Festival “Villa Ada Roma Incontra il Mondo”, l’Amministrazione capitolina ha deciso di «sospendere temporaneamente l’autorizzazione all’occupazione di suolo pubblico attraverso una determina notificata domenica 17 giugno 2018, alle ore 13.35».


Lo stop ai concerti di Villa Ada comporta in alcuni casi lo spostamento di alcune esibizioni come quella di Noyz Narcos che si svolgerà il 17 luglio all’ippodromo Capannelle, stessa data di Dente e Guido Catalano al Giardino del Monk; in altri casi, il rinvio a data da destinarsi come quella di Paolo Zanardi o Mokadelic.

«L’autorizzazione all’OSP rimane così vincolata ad una nuova convocazione della Commissione esaminatrice del Bando sull’Estate Romana 2017/2019 – al momento fissata secondo quanto appreso in via informale per venerdì 22 giugno – che lo scorso anno, aveva assegnato alla d’Ada srl un punteggio superiore rispetto agli altri progetti concorrenti, decretando l’ammissione della stessa alla realizzazione dell’iniziativa proposta per la triennalità 2017/19», spiegano gli organizzatori.

Il motivo della sospensione sarebbe riconducibile al ricorso della Nosb Srl, concorrente al bando, che aveva impugnato la graduatoria definitiva. La relativa sentenza del Tar è stata pubblicata «in data 12 giugno –  nonostante fosse stata redatta e firmata in data 21 febbraio (…) In ottemperanza a questo provvedimento, Roma Capitale ha deciso di procedere, fatti salvi gli esiti dell’eventuale proposizione del giudizio di appello, alla convocazione della Commissione istituita con DD n.1039 del 19.05.2017 per il nuovo esame della proposta progettuale presentata dalla soc. d’ada srl, ai fini dell’integrazione dell’istruttoria».

Gli organizzatori denunciano inoltre il danno culturale e politico che sarebbe inferto al progetto, “ma più in generale all’Arci, che aveva programmato insieme all’UNHCR i festeggiamenti della giornata Mondiale del Rifugiato, previsti per mercoledì 20 giugno, all’interno del nostro calendario” – affermano gli organizzatori.

Informazione tratta da Il Messaggero del 19 giugno 2018 

Potrebbe interessarti:

Villa Ada 2018
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

villa ada

Vai alla barra degli strumenti