Weekend 2 giugno, dati positivi per il primo appuntamento dell’estate

Print Friendly, PDF & Email

Buona la prima per l’estate 2018. Secondo i dati emersi dalla analisi della disponibilità di camere sui vari portali delle OTA, in base al monitoraggio del CST la saturazione dell’Offerta Ricettiva Nazionale Disponibile Online per il periodo del 2 giugno (dal 1 al 3 giugno 2018 – 2 notti) si attesta a circa l’82%.


Le previsioni effettuate giorni fa sul weekend del 2 giugno – appuntamento che apre la stagione estiva – erano all’insegna dell’ottimismo, con circa 5,5 milioni di presenze, sugli stessi livelli dell’anno 2017 (anche se nel 2017 avevamo un giorno in più di ponte) con consumi complessivi per oltre 700 milioni di euro.

Le presenze si concentrano soprattutto nel sistema ricettivo ufficiale (oltre 4 milioni) ai quali si devono aggiungere 1,5 milioni circa di presenze in altre strutture ricettive (locazioni turistiche, case di proprietà, ostelli religiosi, etc…). A contribuire alla crescita sono soprattutto gli stranieri, ma si registra un aumento anche del flusso di italiani. Le città d’arte e le località marine si confermano mete apprezzate sia dalla domanda italiana sia dai mercati esteri.

La tendenza positiva della domanda turistica riguarda tutte le aree del Paese, con valori percentuali più alti nel Nord Est e nel Nord ovest. A farla da padrone sono le località balneari dove si rileva un tasso di occupazione delle camere disponibili online intorno all’86%; dati importanti anche per alcune località lacuali che si aggirano intorno ad un tasso di occupazione fra l’84% ed l’86%. Anche per le città d’arte, soprattutto – ma non solo – le più grandi, si rileva un tasso di occupazione delle camere intorno all’85%, con punte in alcune città che superano il 90%. Bene anche Roma, dove risultavano già riservate l’86% delle stanze rese disponibili sui portali web prima del fine settimana.

Fonte: Confesercenti

Potrebbe interessarti:

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

2 giugno

Vai alla barra degli strumenti