A New York in mostra le trasgressioni di Klimt e Schiele

Print Friendly, PDF & Email

Roma. I nudi di Gustav Klimt ed Egon Schiele tornano in luce a New York: due rassegne alla Neue Galerie e al Met Breuer presentano l’arte a forte carica erotica e trasgressiva dei due artisti della Secessione Viennese di cui quest’anno ricorre il centenario dalla morte.


Il loro lavoro ancora oggi è radicale“, ha detto Janis Staggs che ha curato la mostra di “cento opere per 100 anni” alla Neue Galerie. Al Met Breuer una quarantina di nudi di Klimt e Schiele affiancano 14 donne senza veli di Pablo Picasso: le opere di “Ossessione” vengono dalla collezione che l’eccentrico esteta e collezionista Scofield Thayer lasciò nel 1982 al Metropolitan, ed è la prima volta che disegni, acquarelli e stampe dei tre artisti sono esposti assieme con il loro contenuto shock come comune denominatore.

Sia Schiele che il suo mentore Klimt sono morti nel 1918, l’anno della fine della Prima Guerra Mondiale e del crollo l’impero austro-ungarico.

Fonte: Ansa

Potrebbe interessarti:

 Vienna rende omaggio a Gustav Klimt e al Modernismo con varie mostre per tutto il 2018

 

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti