Roma, al via i lavori per la potabilizzazione del Tevere

Print Friendly, PDF & Email

Roma. Tra sei mesi i romani potranno bere l’acqua del Tevere. Parola di Massimo Paternostro, responsabile del procedimento di potabilizzazione.


Entro 180 giorni, l’ACEA metterà in funzione un impianto di depurazione tra l’Urbe e il deposito ATAC di Grottarossa che renderà potabile l’acqua del fiume, garantendo una portata di 500 litri al secondo in grado di soddisfare 400 mila romani.

L’idea del progetto è nata dopo lo stop alle captazioni del lago di Bracciano e lo stato di emergenza idrica della scorsa estate.

Così, senza fare troppa pubblicità, a marzo Acea ha messo a segno un colpo a effetto da 12,2 milioni di euro. Tanto costerà alla multiutility controllata al 51 per cento dal Campidoglio il progetto di “adeguamento e potenziamento dell’impianto di Grottarossa per la potabilizzazione delle acque del fiume Tevere”.

I numeri dei documenti allegati alle planimetrie rendono le dimensioni dell’operazione: l’impianto in costruzione sulle rive del “Biondo” ingurgiterà il torbido del fiume e lo restituirà alle condotte della Città Eterna: 500 litri al secondo.

Così si legge dalla lettera inviata da Acea Acqua al Campidoglio, alla Pisana e a palazzo Valentini:

“L’intervento riguarderà l’area centro- nord della città di Roma ( circa 400 mila abitanti coinvolti) la cui alimentazione idrica verrà integrata nei prossimi mesi con una quota non trascurabile di acqua del Tevere”.

Sul depuratore in realizzazione nel quadrante Nord di Roma, tra l’aeroporto dell’Urbe e il deposito dei bus Atac, c’è già il via libera di tutte le istituzioni.

Comune, Città Metropolitana, Regione, Mibact, Demanio: tutti, nessuno escluso, hanno dato parere positivo in tempi strettissimi.

L’iter non ha conosciuto alcuno stop. Nemmeno sotto il delicato profilo sanitario: anche il parere igienico del dipartimento di prevenzione dell’Asl Roma 2 è favorevole. Con una prescrizione: “Prima della messa in distribuzione di acqua proveniente dal potabilizzatore di ” Grottarossa”, dovrà essere richiesto e rilasciato il giudizio di idoneità al consumo umano”.
 

Potrebbe interessare:

Spiaggia sul Tevere, pronta da agosto
Roma, sulle sponde del Tevere emersi marmi pregiati e tombe
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Malaga, la Spagna da visitare

Viaggio nel sud della Spagna per le tue prossime vacanze? Non sai qual è l’itinerario migliore? L’Andalusia, seconda regione più estesa del Paese, offre tantissime ...
Vai alla barra degli strumenti