Roma: le opere di Joaquín Roca Rey in mostra al Museo Carlo Bilotti

Print Friendly, PDF & Email

Roma. Dal 5 luglio al 4 novembre 2018, il Museo Carlo Bilotti – Aranciera di Villa Borghese ospita la mostra antologica di Joaquín Roca Rey, Le forme del mito.


Nelle sale al piano terreno esposte le 25 sculture datate 1956–2001 che, evidenziando l’indagine formale, tra mito e ritualità, sono riuscite a cogliere il meglio del linguaggio moderno.

Dal natio Perù a Roma, le opere di RocaRey si liberano dell’involucro preincaico di magia e ritualità (assemblage di ferro, forgiato con evidente realismo e poi alluminio, ottone, acciaio, onice, bronzo, marmo, travertino) senza abbandonare il mito ritrovato nelle forme più avanzate della contemporaneità, come a dire la scultura di Chadwick e di Moore, di Hare e di David Smith, la pittura di Magritte e di Lam, rivisitati nell’architettura di Roma, nel suo rigore e nella sua enfasi, con una visionarietà carica di turbamenti, memorie e sogni. 

È il momento in cui gli Incas, i Maya, gli Atzechi, il barocco latino americano si confrontano con Roma antica e Roma seicentesca riconoscendovi attinenze di sacralità sessuale subito esplicitata in allusioni misteriose e ironiche, nel totem elevato a simbolo dell’identità tra uomo e cosmo, elemento soggetto alle continue trasformazioni di una fantasia tra le più vive della scultura del secolo appena trascorso.

Fantasia che permette a RocaRey, in una perenne estensione di dualismi, contrasti e ambiguità, resi evidenti anche dalla scelta dei molteplici materiali utilizzati spesso insieme, una sorta di scambio tra leggerezza e solidità, pieno e vuoto, concavo e convesso, eros e gioco, inquietudine e malinconia, negativo e positivo, vita e morte, tipiche del surrealismo o, meglio, degli automatismi del subconscio travasati nel progetto della composizione e, non prive di inquietante ironia, nelle relative invenzioni formali.

In contemporanea con la mostra romana, il Sistema dei Musei e dei Beni Culturali ACAMM (Aliano, Castronuovo Sant’Andrea, Moliterno, Montemurro) espone nei propri spazi una serie di disegni e di piccole sculture. 

Informazioni:

Joaquín Roca Rey. Le forme del mito

Museo Carlo Bilotti – Aranciera di Villa Borghese, Viale Fiorello La Guardia 6, Roma

5 luglio – 4 novembre 2018

Orario: 

Da martedì a venerdì ore 13.00 – 19.00 Sabato e domenica ore 10.00 – 19.00

Dal 1 ottobre è in vigore l’orario invernale

Da martedì a venerdì ore 10.00 – 16.00 Sabato e domenica ore 10.00 – 19.00

Biglietti:

Ingresso gratuito

Fonte: Zètema Progetto Cultura

Potrebbe interessarti:

Pozzuoli Jazz Festival 2018, la IX edizione in programma dal 5 luglio
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti