Sciopero Ryanair del 25 luglio, per Codacons i passeggeri possono chiedere danni da vacanza rovinata

Print Friendly, PDF & Email

Mercoledì 25 luglio, Ryanair, nota compagnia aerea low cost ha indetto una giornata di sciopero.


“Nel caso in cui lo sciopero indetto per domani dal personale Ryanair dovesse provocare cancellazioni di voli in partenza dall’Italia e disagi per i viaggiatori, il Codacons è pronto ad assistere legalmente i passeggeri per far ottenere loro il risarcimento del danno da “vacanza rovinata”.

E’ quanto si legge nella nota esposta oggi dal Codacons.

“In questi giorni migliaia di italiani si recheranno all’estero per trascorrere le vacanze estive utilizzando voli della compagnia irlandese, e rischiano di essere coinvolti nello sciopero proclamato dai dipendenti Ryanair, perdendo coincidenze o giorni di villeggiatura” – spiega il presidente Carlo Rienzi.

“Monitoreremo la situazione e nel caso in cui negli aeroporti italiani dovessero registrarsi cancellazioni di voli o ritardi tali da provocare disagi a chi si appresta a partire, presenteremo una valanga di cause contro Ryanair per “danno da vacanza rovinata”, considerata la giurisprudenza consolidata che riconosce all’utente l’indennizzo per il danno morale subito in caso di perdita di giorni di vacanza attribuibile a disservizi nel trasporto aereo”.

 

Fonte: Codacons

Potrebbe interessare:

Vacanze? gli italiani le organizzano tramite le app
La app di Ryanair arriva su Google Play
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti