Il Festival di Bellagio arriva a Como

Print Friendly, PDF & Email

Bellagio. Il Festival arriva in Fiera. Bellagio sbarca a Como, il 3 settembre alle 18 in piazza Cavour, ospite della prestigiosa fiera del Libro, per raccontare la musica come un libro di note.


Per il Festival di Bellagio e del lago di Como settembre è un “cantiere” di idee: da una parte continuano i concerti, completamente gratuiti, e la bella stagione degli appuntamenti in musica. Dall’altra è anche tempo di pensare all’autunno e al prosieguo di un racconto artistico ricco di spunti per un progetto culturale tout court.

Il Festival negli anni ha creato sul territorio un humus favorevole al dialogo fra le arti – spiega Rossella Spinosa, pianista e compositrice milanese, mente e cuore della manifestazione – e ha stimolato la crescita di un progetto culturale che quest’anno darà alcuni dei suoi frutti più importanti”.C’è la Bellagio festival orchestra, che ha allargato il “brand Bellagio” oltre i campi del turismo, portando il nome del lago in giro per il mondo e per l’Italia. Ci sono stati i grandi anniversari – da Rossini a Gounod a Tchaikovsky- , celebrati in musica in questa edizione. Due orchestre, grandi nomi e giovani talenti, oltre 50 concerti e 20 paesi coinvolti.

La Fiera di Como sarà, però, l’occasione giusta per tirare le fila di ciò che è stato, ma soprattutto di ciò che sarà: si parlerà di musica, cinema e teatro, da sempre colonne portanti del Festival, ma anche di scuola, con un nuovo importante progetto: a Bellagio nascerà in autunno una scuola Civica di Musica. Ospitata nella sede dell’ex Biblioteca, grazie all’associazione Accademia di Bellagio, dall’autunno proporrà corsi di musica e di avviamento allo studio di diversi strumenti, in collaborazione con il Comune e con le scuole:“La divulgazione musicale passaper la formazione musicale: nel Paese natio di molti dei grandi nomi della Storia della Musica, dobbiamo iniziare nuovamente a costruire la nostra cultura musicale anche per le generazioni più giovani”, conclude Spinosa.

Intanto non si ferma la musica, grazie anche alle rassegne parallele come “Bellagio, luoghi di cultura”e i concerti all’ex Biblioteca, “Varenna, musica e teatro”,con due appuntamenti chic nei suggestivi hotel cittadini e, quindi, “Musica dall’Adda al Lario” con una serie di concerti in riva al lago e fra i monti, la “premiere” autunnale a villa Carlotta di Tremezzina, in attesa del gran finale con il concorso dedicato ai giovani musicisti dal doppio talento, nella composizione e nella esecuzione.

Fonte: Festival di Bellagio e del lago di Como

Potrebbe interessarti:

Gradara, a settembre giornate dedicate a Francesca da Rimini
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti