Mammoth Lakes: un itinerario di 5 giorni nella Eastern Sierra

Print Friendly, PDF & Email

Mammoth Lakes è in una posizione perfetta per scoprire e godere di tutto quello che la Eastern Sierra ha da offrire. Un parco nazionale, i parchi statali, un monumento nazionale, un’autentica città fantasma e gli alberi più antichi del mondo sono tutti facilmente raggiungibili da Mammoth Lakes per fantastiche gite di un giorno. In 5 giorni è possibile scoprire la zona tra Mammoth Lakes e la Eastern Sierra.


GIORNO 1 – Yosemite Valley

Nessun viaggio in California sarebbe completo senza una visita allo Yosemite National Park. Famoso per le profonde vallate che racchiudono alcune delle più alte cascate del mondo, per le sequoie giganti e i prati selvaggi, l’immenso parco si estende per oltre 1.930 miglia quadrate.

Si parte con la visita del parco nazionale di Yosemite, compresa la Yosemite Valley e del Tunnel View per catturare l’inquadratura perfetta di Yosemite. Pausa rinfrescante alle cascate Bridalveil e Yosemite, dove è possibile camminare lungo l’imponente granito di Half Domefino a Mirror Lake e ammiare gli scalatori che si cimentano su El Capitan.

GIORNO 2 – High Country

Dopo aver esplorato la Yosemite Valley, ci si sposta verso il lato est del parco. L’ingresso orientale di Yosemite si trova a soli 45 minuti da Mammoth Lakes e vi si accede tramite il Tioga Pass, il più alto passaggio autostradale della California (aperto dall’inizio dell’estate fino al tardo autunno). L’area è accessibile in auto o tramite il bus del sistema di trasporto regionale della Yosemite Area. Qui è bene prepararsi un picnic da portare con sé, poiché i servizi sul lato est del parco sono limitati.

Inizia un’escursione tra sequoie giganti nei boschetti di Tuolumne e Merced. È possibile poi scegliere tra una facile escursione ad una fonte di acqua gassata, o una moderata arrampicata su una parete di granito, o la navetta gratuita del parco per esplorare dalle rive incontaminate di Tenaya Lake al panorama roccioso di Olmsted Point.

GIORNO 3 – Reds Meadow 

Per godersi al meglio lo spettacolo tocca prendere la navetta panoramica dal Mammoth Adventure Center fino al Reds Meadow (non sono ammessi veicoli privati), dove si trovano il Devils Postpile National Monument e le Rainbow Falls alte 30m. I quasi 800 acri del Devils Postpile National Monument si trovano nelle vicinanze di Mammoth Lakes e conservano le formazioni di basalto formate da lava risalente a circa 82.000 anni fa. La lava si raffreddò, si contrasse e si divise in colonne verticali simmetriche, successivamente levigate dal ghiaccio.

Camminando lungo il fiume San Joaquin è possibile vedere l’eccezionale formazione rocciosa. Si continua lungo la facile escursione di 2 miglia a valle fino alle Rainbow Falls, conosciute per i riflessi arcobaleno prodotti nella nebbia dal sole di mezzogiorno.

Sosta pranzo al Mule House Café al Reds Meadow Resort prima di prendere la navetta per tornare a Mammoth Lakes. Tornati al Mammoth Adventure Center, si può fare un giro panoramico in funivia fino alla cima della Mammoth Mountain e ammira i panorami da 3.300 metri.

GIORNO 4 – Un lago antico e la storia della “Gold Rush”

Mono Lake, situato a nord di Mammoth Lakes, ha oltre un milione di anni e una superficie di quasi 105 miglia quadrate. Il lago alcalino non ha sbocco, quindi l’evaporazione è l’unico modo in cui l’acqua lascia il lago, rendendolo 2,5 volte più salato e 80 volte più alcalino dell’oceano. La biosfera unica fornisce cibo a milioni di uccelli migratori.

Sulla strada seguendo le indicazioni si giunge alla South Tufa State Natural Reserve. Un breve percorso autoguidato descrive la storia del lago e l’importanza dei suoi ecosistemi. 

Proseguendo in direzione nord lungo Hwy. 395 verso il Mono Basin Scenic Visitor Center a Lee Vining, si può imparare di più sulla zona. A sole 11 miglia a nord ci sono gli edifici storici del Bodie State Historic Park, la città fantasma ufficiale della California e la più grande città fantasma non restaurata dell’Occidente.

Il parco è il sito di una vecchia città mineraria, che ha prodotto oltre $ 35 milioni in oro e argento dal 1877 al 1888. Nei suoi giorni d’oro, Bodie era una famigerata città del Far West di 10.000 abitanti. Oggi, 170 strutture originali si trovano ancora in uno stato di “decadimento arrestato”, incluso un negozio in cui rimangono gli stessi oggetti da quando è stato chiuso nel 1912.

Di ritorno a Mammoth Lakes, è possibile scoprire altre storie risalenti all’epoca della “Gold Rush” presso la miniera d’oro Mammoth Consolidated Gold Mine o presso l’Hayden Cabin Museum sulla riva di Mammoth Creek.

GIORNO 5 – Gli alberi più antichi del mondo 

Situati nelle remote e panoramiche White Mountains, due ore a sud di Mammoth Lakes, gli alberi di 3.500-5.000 anni dell’Ancient Bristlecone Pine Forest sono alcuni dei più antichi organismi viventi sulla Terra.

Da prendere è la Highway 395 direzione sud fino all’Ancient Bristlecone Pine Forest. Non bisogna scordare il pranzo, l’acqua e degli snack, perché i servizi lungo il percorso sono limitati.

La  prima tappa è il Schulman Grove Visitor Center, dove si può avere maggiori informazioni sui sentieri della zona. Da prendere, poi, è il breve ma panoramico percorso Discovery Loop di circa 1 miglio o ammira gli alberi più antichi lungo il faticoso sentiero di 4,5 miglio Methuselah Grove Trail. Infine, bisogna dirigersi verso il Patriarch Grove, a oltre 3.350 m di altitudine, per contemplare il più longevo bristlecone pine (detto Pino dai coni setolosi) vivente.

Potrebbe interessarti:

California: vacanza outdoor alla scoperta di Mammoth Lakes
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti