Alla Reggia di Caserta in treno

Print Friendly, PDF & Email

Alla scoperta dei parchi e giardini d’arte e architettura italiani, come il Parco della Reggia di Caserta, a bordo del mezzo di trasporto più sostenibile ed ecologico, il treno: è da questa premessa che nasce la partnership tra Grandi Giardini Italiani e Trenitalia, con l’obiettivo di valorizzare il patrimonio botanico e naturalistico del Belpaese a bordo dei treni regionali.


Sono ben ventidue i giardini italiani raggiungibili con i treni regionali, al massimo a circa 2 km dalle stazioni ferroviarie più vicine; fra questi, appunto, il Parco della Reggia di Caserta, un capolavoro di 130 ettari da scoprire e riscoprire, che ha la stazione centrale di Caserta proprio a poche centinaia di metri.

I 22 Giardini raggiungibili in treno sono i protagonisti del terzo travel book di Trenitalia.

Il travel book contiene cenni storici, principali curiosità, informazioni sugli orari di apertura dei giardini oltre che il dettaglio sulla tratta ferroviaria interessata, per sapere perfettamente come raggiungere la propria destinazione.

Le destinazioni dei Grandi Giardini Italiani saranno promosse sia sugli schermi delle self-service regionalizzate, sia sul palinsesto video a bordo dei treni regionali: Trenitalia viene così designata Official Railway Carrier di Grandi Giardini Italiani.

 

Fonte: Ansa

Potrebbe interessare:

Roma festeggia i 30 anni della Pixar con una mostra a Palazzo delle Esposizioni
Ministro Centinaio, usare il camper per viaggi alternativi
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

L’8 marzo sarà un giovedì nero

Quello dell’8 marzo 2018 sarà ricordato come il giovedì nero che bloccherà tutta Italia. Dai trasporti, alla scuola, agli uffici domani si preannuncia come una ...
Vai alla barra degli strumenti