Top 10 dei concerti d’autunno: in vetta U2 seguiti da vari artisti italiani

Print Friendly, PDF & Email

Roma. Concerti d’autunno, quali sono i concerti più attesi? StubHub,  piattaforma per la compravendita online di biglietti per concerti, spettacoli ed eventi sportivi, ha stilato la classifica dei concerti più venduti fra i tour in programma in Italia tra il primo settembre e il 31 dicembre 2018.


Nella classifica dei tour completi gli U2 dominano senza rivali, superando abbondantemente il 40% sul totale dei biglietti di concerti venduti sulla piattaforma e staccando nettamente tutti gli altri artisti.

Dopo di loro però, si piazzano ben cinque artisti italiani. Il secondo posto, un po’ a sorpresa, è occupato dal pianista e compositore Ludovico Einaudi, seguito da Laura Pausini, Claudio Baglioni, J-Ax e Antonello Venditti. Solo altri due artisti internazionali riescono quindi ad entrare nella Top Ten, gli Imagine Dragons, rivelazione degli ultimi anni, e uno storico gruppo rock, gli Smashing Pumpkins. A chiudere il gruppo due band nostrane contemporanee, Thegiornalisti e i giovanissimi Måneskin, esplosi dopo il successo dello scorso X-Factor, concluso al secondo posto.

Se entriamo nel dettaglio delle singole date, come prevedibile sono sempre gli U2 a registrare le vendite più alte per tutte le quattro date al Forum di Assago, e subito dietro troviamo ancora Ludovico Einaudi per la data dell’8 dicembre al Teatro Dal Verme di Milano, a testimonianza di un forte interesse del pubblico italiano per un tipo di musica non certo mainstream, ma più intellettuale e raffinata.

È a partire dalla terza posizione che la classifica per singole date si differenzia da quella relativa ai tour: dopo i due Top performer, non ci sono in questo caso artisti italiani. Si inserisce in sesta posizione la data all’Open Air Theater di Rho degli Imagine Dragons, molto amati in Italia e il cui successo sembra continuare ad essere molto forte anche a distanza di alcuni anni dal loro esordio. Seguono gli evergreen Antonello Venditti e Claudio Baglioni, per le rispettive serate all’Arena di Verona, gli Smashing Pumpkins all’Unipol Arena di Casalecchio e, infine, J-Ax al Fabrique di Milano.

U2 al top anche per quanto riguarda le date italiane più vendute all’estero: con le quattro date in Italia coprono, infatti, la metà dei biglietti venduti all’estero per concerti in Italia. Einaudi anche in questo caso ha una forte presenza, piazzando tre dei suoi spettacoli al quinto, settimo e decimo posto e raggiungendo complessivamente il 12,3%. Nel ranking si inseriscono poi anche Pausini, George Ezra e, di nuovo, gli Imagine Dragons.

Da quali Paesi provengono i maggiori acquisti di concerti in Italia? Francia, Stati Uniti e Regno Unito si dividono quasi equamente un terzo dei biglietti venduti all’estero, rispettivamente con il 12,5% dei vicini d’oltralpe, l’11% USA e il 10% britannico. Seguono da vicino Spagna (8,5%), Israele (7%) e addirittura il lontano Brasile con il 6%. 

In totale sono 39 i Paesi stranieri che hanno acquistato almeno un biglietto per un concerto che si terrà in Italia tra l’1/09 ed il 31/12 2018. Emerge dunque un importante interesse nei fan provenienti da altri Paesi per partecipare ad eventi sul nostro territorio: una tendenza che potrebbe essere sfruttata ad esempio per favorire e incrementare l’afflusso turistico.

Invece i fan italiani, quali artisti andranno a seguire anche all’estero, e in quali Paesi? Anche in questo caso la band di Bono non manca, ma l’assortimento delle date estere maggiormente acquistate dall’Italia è molto più variegata. Oltre agli U2, troviamo infatti altri grandi nomi del rock come Metallica, Def Leppard, Paul McCartney e Bruce Springsteen, oltre a Ed Sheeran.

In classifica ci sono poi la star della musica elettronica Deadmau5 e i BTS, i più celebri rappresentanti del recente fenomeno musicale del K-Pop, proveniente dalla Corea, che sta facendo impazzire gli adolescenti di tutto il mondo.

Fonte: StubHub

Potrebbe interessarti:

 Cleopatra e Marilyn al centro di una mostra alla Fondazione Magnani-Rocca
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti