Cosa fare a Halloween? Passare una notte in un albergo spaventoso

Print Friendly, PDF & Email

Halloween è sempre più celebrata nel mondo, anche in Italia. La notte del prossimo 31 ottobre è un appuntamento atteso da bambini e giovani, ma anche una tendenza in crescita anno dopo anno, persino nei Paesi anglosassoni e in USA, dove questa ricorrenza è nata e consolidata da tempo.


Nei soli USA quest’anno la spesa tra costumi, zucche, caramelle e così via, ammonterà a 9 miliardi di dollari (dati: National Retail Federation, Annual Survey 2018) con una spesa pro-capite record di circa $87. In Italia la notte di Halloween genera un giro d’affari di circa 250 milioni di euro, per un budget medio di 26 euro a persona (IndagineConfesercenti/SWG, 2017).

Ma cosa organizzare per rendere spaventoso questo Halloween?

Ecco gli alberghi  più terrifacanti selezionati da Hotels.com dove trascorrere il prossimo 31 ottobre, di cui tre sono nel nostro Paese.

Dalhousie Castle Hotel & Spa, Scozia

Il Dalhousie Castle Hotel ha tra le mura una vera e propria prigione. 

Questo castello-albergo è ricco di suoni inspiegabili, di strani movimenti di oggetti e di rumori di passi durante la notte, come riportato da molti ospiti. In particolare pare sia stato avvistato lo spettro di Sir Alexander Ramsay, che qui nel 1342 morì di fame, e ora sembra vagare nei giardini dell’hotel tormentando gli ospiti. Un altro fantasma è attribuito a Lady Catherine, spesso vista tra le torrette e nella prigione del castello mentre balla. Alcuni ospiti hanno persino segnalato nelle camere inquietanti e improvvise ondate di gelo.

Ettington Park Hotel, UK

Preferite degli alberghi che vi offrano direttamente un tour “scova-spettri”? 

Ettington Park Hotel è un elegante palazzo vittoriano. Location del film horror The Haunting, è nella lista delle proprietà più infestate da spettri della Gran Bretagna. Molteplici le apparizioni che si sono manifestate nella villa. Ancora oggi chi visita o lavora all’Ettington Park assiste a fatti inspiegabili come il movimento di oggetti e rumori sinistri.

The Stanley Hotel, USA

Vi ricorda qualcuno o qualcosa questo enorme e isolato resort in Colorado? Se lo avete riconosciuto saprete già di non essere in un posto tranquillo.

Un famoso scrittore, noto con il nome di Stephen King, fu obbligato con il suo staff a dormire una notte presso lo Stanley Hotel a causa di una forte nevicata. L’albergo fece così paura allo scrittore che gli ispirò il suo romanzo horror bestseller “Shining”. Le storie riportate da molti ospiti narrano di voci di bambini ridacchianti al 4° piano oppure di un terrificante suono di pianoforte che si ode chiaramente nel cuore della notte.

The Emily Morgan, USA

Questo edificio a San Antonio, nel cuore dello stato del Texas, non solo già mette paura visto dall’esterno, ma ha una lunga storia di follia alle spalle. Da non dormire la notte.

L’hotel The Emily Morgan era un ospedale con tanto di obitorio e manicomio al suo interno. Se ritenete di essere così coraggiosi da trascorrere una notte qui, potreste essere uno dei tanti ospiti che hanno segnalato di aver sentito dei forti rumori inspiegabili, strane ombre o la sensazione di venire toccati da una mano gelida. Pensate ancora di avere ciò che serve per dormire qui?

Fairmont Banff Springs, Canada

La sola apparizione, mentre si giunge all’albergo, di questo hotel vicino ad Alberta, con le sue luci incombenti che all’improvviso spuntano torreggianti tra il buio della fitta foresta, è veramente da brivido.

Fairmont Banff Springs sembrerebbe ospitare alcuni fantasmi che si manifestano verso l’alba, tra I quali un fattorino in uniforme al 9° piano e una giovane sposa che qui trovò la sua morte cadendo dalla scalinata di marmo.

Castello della Castelluccia, Roma

Che ne dite di un’antica fortezza che ospita la tomba di Nerone? Già questo è da paura!

Immerso nella campagna romana, l’hotel Castello della Castelluccia, ha ospitato nel tempo potenti personaggi tra cui Papa Pio VII. Proprio quest’ultimo, durante importanti festeggiamenti, fece costruire un grosso pallone aerostatico che, rompendosi, andò a cadere sulla tomba di Nerone. Da allora, pare che l’imperatore si aggiri in preda alla collera nei dintorni del castello. Non solo. Pare che le stanze ricevano visite anche dal fantasma di un alchimista che si narra morì nella torre centrale del castello colpito da un fulmine

Hotel Burchianti, Firenze

Seppur molto bello, questo hotel di lusso non è per i deboli di cuore. Solo due anni fa, un fantasma è stato immortalato con una macchina fotografica all’interno dell’hotel. Perché non tentare la fortuna proprio il 31 ottobre?

In questo piccolo hotel-gioiello nel cuore di Firenze, gli ospiti pare abbiano avvistato non solo dei bambini che saltellavano tra una sala e l’altra, ma pure una donna seduta su una sedia intenta a lavorare a maglia, così come lo spettro di una donna delle pulizie. In quest’atmosfera spettrale, gli ospiti potranno ammirare gli affreschi autentici del XVI secolo raffigurati sulle pareti dell’hotel.

Relais Castello Bevilacqua, Verona

Spiriti e fantasmi infesterebbero questo antico hotel. A dirlo sono le numerose indagini svolte da gruppi di ghost-hunter locali effettuate un paio di anni fa. Pensate di riuscire a dormire lo stesso?

Situato nel cuore della pianura veronese, questo Relais è un autentico castello costruito nel XIV secolo da Guglielmo Bevilacqua. Nel 1848 fu messo a ferro e fuoco, liberando così le ceneri del Bevilacqua qui sepolte. Da quel giorno sembra che lo spirito del padrone di casa si aggiri tra le mura della fortezza per difenderla dagli estranei e che la sua voce sia udibile tra gli alberi del giardino pensile.

Fonte: Hotels.com

Potrebbe interessarti: 

Cleopatra e Marilyn al centro di una mostra alla Fondazione Magnani-Rocca
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti