Tra i luoghi da visitare nel 2019 di Lonely Planet c’è anche il Northern Territory australiano

Print Friendly, PDF & Email

Roma. C’è anche il Red Centre tra le destinazioni da visitare nel 2019 secondo Lonely Planet che ha svelato le mete “Best In Travel” per il prossimo anno. Il cuore rosso australiano, nel Northern Territory, si piazza al 4° posto nella classifica delle migliori regioni al mondo da visitare nel 2019.


Il Red Centre, che insieme al verdissimo Top End è una delle due macroaree del Northern Territory, ospita il celebre monolite Uluru, icona dell’intera Australia e uno dei luoghi più visitati dai viaggiatori. Ma questo vastissimo territorio è costellato da altre meraviglie naturali, formazioni rocciose millenarie, luoghi simboli, oltre all’offerta di tante attività per conoscere le tradizioni aborigene, la più antica cultura vivente al mondo, ed eventi organizzati tutto l’anno.
 
Ecco alcuni dei luoghi da non perdere nel Red Centre:
 
Alice Springs – Un viaggio nel Red Centre non può che partire da Alice Springs, una piccola cittadina di frontiera, ma densa di attrattive. Qui ha sede la School of The Air, che ancora oggi impartisce lezioni via internet (in passato con il telegrafo) a studenti che abitano a migliaia di chilometri di distanza, e i Royal Flying Doctors Service i medici volanti che con i loro aeromobili prestano assistenza in qualunque sperduta regione australiana. Ad Alice Springs ci si può immergere nello spirito pioneristico dell’Outback visitando la Stazione del Telegrafo, avere un assaggio delle tradizioni aborigene in una delle tante gallerie d’arte, conoscere la flora e la fauna tipiche del Red Centre con un tour al Reptile Centre e al Desert Park, o esplorare i dintorni con percorsi di trekking adatti a ogni viaggiatore – da Alice Springs parte il celebre Larapinta Trail uno dei più bei sentieri al mondo secondo il National Geographic!
 
Kings Canyon – A metà strada tra Alice Springs e Uluru si trova questo spettacolare canyon caratterizzato da ripide pareti rocciose di colore rosso che si ergono su intricate foreste di palme. Qui è possibile seguire il sentiero Rim Walk che si snoda per 6km sul crinale del canyon e offre suggestivi passaggi tra le rocce e un panorama speciale, oppure percorrere la base per un itinerario alla portata di tutti. Nei dintorni i più avventurosi possono anche scegliere un tour in quad nel deserto dell’Outback.
 
Parco Nazionale di Uluru /Kata Tjuta – Che sia all’alba o al tramonto, ammirare la luce del sole che dona molteplici sfumature a Uluru è un’esperienza imperdibile. Fino al 31 dicembre 2020 è possibile emozionarsi camminando nel Field Of Light l’installazione luminosa creata dal famoso artista Bruce Munro che comprende 50.000 steli con sfere colorate, collegate con fibra ottica illuminata, che fioriscono non appena il buio scende su Uluru. All’interno del parco vale la pena includere una visita anche Kata Tjuta, il cui nome in lingua Pitjantjatjara significa “tante teste”. Si tratta di un’imponente formazione rocciosa composta da 36 cupole che può essere visitata con due sentieri percorribili a piedi per “entrare” nel cuore di questo simbolo vivente del ‘Dreamtime’.

 
Top eventi 2019 del Red Centre:

 
24 maggio, Uluru Camel Cup 
Niente di meglio che assistere alla Uluru Camel Cup per avere un assaggio dello stile di vita dell’Outback. Giunta alla sua ottava edizione, questa gara di cammelli richiama anno dopo anno sempre più corridori e curiosi che arrivano a Yulara, la cittadina del Parco Nazionale di Uluru/Kata Tjuta, per una giornata di festa con musica, giochi e intrattenimento per tutta la famiglia.
 
29 giugno – 1 luglio, Beanie Festival 
L’Alice Springs Beanie Festival è un evento unico dedicato ai beanie, i cappellini di lana rigorosamente fatti a mano, che ogni anno vede oltre 4.000 berretti in mostra all’Araluen Cultural Precinct di Alice Springs. Un weekend all’insegna di musica, street food, workshop tessili e attività manuali per bambini.
 
27 luglio Australian Outback Marathon 

Un appuntamento imperdibile per gli appassionati di maratone che potranno correre sulla terra rossa dell’Outback australiano all’ombra di Uluru, icona di tutto il continente. L’Outback Marathon si tiene ad Ayers Rock Resort, e prevede oltre alla classica maratona, anche la mezza, la 11km e la 6km: percorsi di lunghezza diversa alla portata di professionisti e non.
 
17 agosto, Rotary Henley On Todd Regatta

 
Chi sarà dalle parti di Alice Springs ad agosto potrà scoprire come “veleggiare” sul letto di un fiume asciutto assistendo alla consueta Rotary Henley On Todd Regatta. Si tratta di una gara a scopo benefico che prevede la partecipazione di vere e proprie imbarcazioni, alcune molto fantasiose, e tutte accomunate da due caratteristica: l’assenza di fondo, e tanta forza nelle gambe per correre sulla terra rossa dell’Outback in stile Flintstones.
 
Fine agosto  – ottobre, Alice Desert Festival

Tra gli appuntamenti estivi più attesi di Alice Springs vi è l’Alice Desert Festival, una vera e propria celebrazione della cultura del deserto. Artisti e performer provenienti da ogni remota area dell’Australia Centrale raggiungono la “capitale” dell’Outback per dare vita a spettacoli, teatro di strada, proiezioni cinematografiche, concerti e intrattenimento per grandi e piccoli. Il Festival sarà anche l’occasione per gustare ottimo cibo nelle tante di bancarelle allestite nel cuore della cittadina.
 
Settembre, Parrtjima – A Festival in Light

Ad Alice Springs, cuore del Red Centre, andrà in scena Parrtjima – a Festival in Light, un festival di luci e videomapping che illuminerà oltre 2,5 chilometri dei maestosi MacDonnell Ranges, la catena montuosa che circonda la cittadina, con installazione artistiche di dipinti aborigeni.

Fonte: Tourism Northern Territory 

Potrebbe interessarti:

 Il ragù alla Bolognese si tutela: arriva la Magna Charta
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti