Viaggi d’autunno, le 5 mete più economiche dalla Cina alla Croazia

Print Friendly, PDF & Email

I city break e i viaggi all’insegna dei giri turistici sono due dei tre più popolari trend del 2018, per cui se sogni una vacanza in una città con panorami da cartolina che non ti faccia rompere il salvadanaio, non cercare oltre. 


Booking.com ha analizzato i propri dati sulle tariffe degli alloggi e i consigli lasciati dai viaggiatori di tutto il mondo, e ha stilato una lista di città con centri storici di straordinaria bellezza che risultano più economiche in autunno. 

Ecco le 5 mete più economiche!

Tallinn, Estonia

Con le sue guglie medievali, i tetti spioventi e i cortili nascosti, il trecentesco centro storico di Tallin sembra proprio uscito da una fiaba.

E come tutte le fiabe, cela un lato oscuro: non tutti sanno infatti che sotto il selciato di questa città si trova un sistema di tunnel difensivi che ti farà rivivere un pezzo di storia estone, dall’occupazione svedese del 1600 ai rifugi antiaerei durante la Seconda Guerra Mondiale.

Quando andare: l’alta stagione inizia a maggio e finisce a settembre, con prezzi alti e stabili durante tutto il periodo. Tuttavia, l’atmosfera di Tallin è ancora più magica alla fine dell’autunno, per cui approfittane per visitarla a novembre, per evitare le folle estive e usufruire di prezzi che sono il 20% più convenienti rispetto al mese più caro dell’anno.

Pingyao, Cina

L’antica città fortificata di Pingyao è stata edificata nel 14° secolo e le sue mura difensive sono spesso considerate le meglio conservate di tutta la Cina.

Oggi la città è un sito Patrimonio UNESCO e mantiene l’aspetto che aveva ai tempi delle dinastie Ming e Qing. Qui potrai visitare il millenario Tempio della Letteratura per scoprire la filosofia di Confucio e camminare lungo le mura e le torri d’osservazione per ammirare la straordinaria architettura della città.

Quando andare: i prezzi più alti si trovano a gennaio e a febbraio per via del Capodanno Cinese, e poi a luglio e agosto, per via dell’estate. La città è invece più abbordabile tra settembre e dicembre. Per visitarla nel periodo più tranquillo (ed economico) in assoluto, scegli dicembre, quando i prezzi sono il 30% più convenienti del periodo più costoso dell’anno. E con un po’ di fortuna potrai apprezzare questa antica città coperta da un fitto strato di neve.

Cattaro (Kotor), Montenegro

L’antica città di Kotor (Cattaro in italiano) non è solo inserita nella lista dei Patrimoni UNESCO, ma è anche una delle città medievali meglio conservate sull’Adriatico.

Scala la Fortezza di San Giovanni per goderti la fantastica vista sul centro storico oppure fai una gita in barca fino alla Madonna dello Scalpello, una chiesa cattolica situata su un’isoletta nelle Bocche di Cattaro.

Quando andare: evita la folla e le navi da crociera e visita Cattaro fuori dall’alta stagione (luglio e agosto). I prezzi sono il 50% più economici a partire da novembre, quando ancora il tempo riserva delle belle giornate di sole.

Norimberga, Germania 

Con la sua architettura medievale, l’imponente castello imperiale e i numerosi siti storici, la seconda città più grande della Baviera è un’alternativa accogliente e rilassata a Monaco. Esplora la storia tedesca al museo ferroviario o al Germanisches NationalMuseum, che ospita, tra le altre cose, il mappamondo più antico al mondo.

Quando andare: a Norimberga i prezzi sono abbastanza bassi tra settembre e novembre. Se vai a settembre potrai approfittarne per partecipare al Volksfest (festival folkloristico) e per trovare prezzi che sono addirittura il 40% più economici del periodo più costoso dell’anno.

Sebenico, Croazia

Meno conosciuta e affollata di Spalato e Dubrovnik, ma non meno bella, Sebenico è la più antica città adriatica fondata dai Croati. Ammira la maestosa facciata bianca della Cattedrale di San Giacomo, fai un giro in traghetto nell’arcipelago e acquista qualche oggetto di corallo oppure goditi semplicemente un drink con vista sullo splendido lungomare dalmata.

Quando andare: per trovare temperature ancora confortevoli (poco oltre i 20 gradi) visita Sebenico a settembre, mese durante il quale i prezzi sono più economici di ben il 40% rispetto al momento più caro dell’anno. Da novembre a marzo, le tariffe scendono anche dell’80%, se comparate ai costosi mesi estivi.

 

Potrebbe interessare:

Un viaggio on the road in Albania
Trekking 2.0: le 5 montagne più belle in Europa dove fare escursioni
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Londra: un ottobre da non perdere!

Non penso possa esistere qualcosa che meriti di essere chiamata “società” al di fuori della città di Londra William Hazlitt Capitale energetica, dinamica e multietnica ...
Vai alla barra degli strumenti