Australia: a Port Jackson nasce lo SharkFest

Print Friendly, PDF & Email

Australia. Scienziati, subacquei ed ecologisti marini si stanno preparando per un’aggregazione di massa di innocui squali Port Jackson nelle acque poco profonde al largo della costa di Adelaide. L’evento ha luogo luogo il 10 e 11 novembre e prevede un programma di immersioni guidate, che segnano già il tutto esaurito, nonché momenti di “didattica” rivolti ai pescatori.


Centinaia di piccoli squali hanno iniziato a radunarsi intorno alle barriere coralline della capitale del South Australia per riprodursi e lì rimarranno circa un mese.L’aggregazione dello scorso anno vicino alle spiagge di Adelaide,aNoarlunga e Aldinga, è stata la più grande che si ricordi nell’area.

Gli squali si riuniranno attorno alle scogliere e ai banchi rocciosi per l’accoppiamento, nello stesso posto le femmine deporanno coppie di uova, fino a un totale di 16, ogni 10 o 14 giorni. Gli squali resteranno nell’area per alcune settimane prima di dirigersi verso acque più profonde.Le uova impiegano circa 10-11 mesi per schiudersi e i nuovi arrivati hanno dimensioni  comprese tra 18 e 32 cm.

Lo squalo di Port Jackson, nome scientifico Heterodontusportusjacksoni, è il più grande fra gli squali eterodontidi e prende il nome da Port Jackson, più comunemente noto come Porto di Sydney, dove furono avvistati per la prima volta nel XVIII secolo. Le femmine possono crescere fino a 1,65 m, mentre i maschi raggiungono solo un metro di lunghezza.

Info: www.it.southaustralia.com

Potrebbe interessarti:

 Alla scoperta degli itinerari del vino a Maiorca
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti