Colosseo, al via la gara per la realizzazione del nuovo centro servizi

Print Friendly, PDF & Email

Roma. Presto il Colosseo di Roma potrà contare su uno spazio dedicato ai servizi per i visitatori accogliente, flessibile e sostenibile.


È stata pubblicata la procedura di gara per l’affidamento della progettazione  (e del coordinamento della sicurezza in fase di progettazione) di un Centro Servizi nello spazio antistante l’Anfiteatro Flavio.

L’appalto, del valore di oltre 231 mila euro, è curato da Invitalia, l’Agenzia nazionale per lo sviluppo, che opera in qualità di Centrale di Committenza per il Ministero per i Beni le attività Culturali – Parco Archeologico del Colosseo.

La scadenza del bando è fissata per l’13 dicembre 2018. Per consultare la documentazione di gara e presentare le offerte è sufficiente collegarsi alla piattaforma Gare e Appalti<https://gareappalti.invitalia.it/> di Invitalia (https://gareappalti.invitalia.it/)

La realizzazione del Centro Servizi consentirà di portare all’esterno le attività di supporto alla visita che attualmente sono all’interno del monumento, favorendone la piena fruizione e migliorando l’offerta di servizi al visitatore.

Il progetto rientra in un più ampio Piano di conservazione e valorizzazione del Colosseo, finanziato dal Gruppo Tod’s, che prevede anche il restauro degli ambulacri, dei sotterranei del Colosseo, la messa a norma e l’implementazione degli impianti.

L’intervento è anche parte di un programma di riqualificazione e valorizzazione dell’assetto urbano dell’Area archeologica centrale della Città di Roma, che prevede non solo interventi di restauro dei monumenti, ma anche la progettazione di infrastrutture di servizio, l’individuazione di un sistema di arredi in relazione ai percorsi di visita e la definizione di un sistema omogeneo e riconoscibile per la divulgazione-informazione del patrimonio monumentale.

Con oltre 7 milioni di visitatori nel solo 2017, l’Anfiteatro Flavio, meglio conosciuto col nome di Colosseo, è uno dei monumenti più famosi al mondo. La sua costruzione fu commissionata da Vespasiano nei primi anni del suo regno (69-79 d.C.) come dono al popolo romano: un edificio di forma ellittica lungo 189 metri che occupa una superficie di oltre 24 mila metri quadri.

Il Centro Servizi sarà realizzato in prossimità dell’Arco di Costantino, nell’area verde tra il Colosseo, via Celio Vibenna e via di San Gregorio. L’intervento è stato concepito in modo tale da non modificare l’assetto attuale del contesto; il centro sorgerà all’interno delle murature esistenti che delimitano il tarrapieno e sotto la collina che si prevede di ricostituire. L’impatto ambientale sarà minimo: si prevede infatti una totale ricopertura con tappeto vegetale ed erboso e la ripiantumazione degli alberi coinvolti nelle operazioni di scavo, in parte nella stessa area di intervento, in parte sulle pendici del Palatino.

Il Centro si presenterà come un unico nucleo centrale, di forma circolare, ­ricoperto da una cupola e conterrà un punto informazioni, uno spazio dedicato all’accoglienza, la biglietteria, il bookshop, il bar/caffetteria e i servizi igienici per il pubblico.

Al nucleo centrale – del diametro di 30 metri e con una superficie di oltre 1700 metri quadri – si accederà da tre diversi punti contrapposti, due rivolti verso il Colosseo e uno verso l’Arco di Costantino.
La progettazione del Centro dovrà prevedere l’utilizzo di materiali capaci di garantire la versatilità di accesso e di utilizzo degli ambienti.

Gli spazi del Centro saranno organizzati in modo tale che le tre attività principali (punto informazioni, biglietteria e bookshop) possano coesistere sinergicamente, in una posizione strategica rispetto agli accessi principali e alla posizione dei monumenti, mentre i servizi igienici per il pubblico e il bar/caffetteria si presenteranno come blocchi annessi e collegati al nucleo centrale ma di fatto potenzialmente autonomi.

Potrebbe interessarti:

 Grazie a “Cioccolatò” Torino torna capitale del cioccolato
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti