I 20 paesi più belli d’Italia secondo Skyscanner

Print Friendly, PDF & Email

L’Italia è costellata di Paesi che sono gioielli tutti da scoprire. Skyscanner, come ogni anno, ha pensato di eleggere i 20 paesi più belli d’Italia: piccoli borghi, castelli e città dai paesaggi unici e tradizioni ancora vivissime, e tutte da vivere. L’attesa è finita e possiamo finalmente svelarvi chi l’ha spuntata: ecco la lista adei 20 Paesi più belli d’Italia per il 2018.


1. Avise (AO) – Valle d’Aosta

Se la Valle d’Aosta è terra di tradizioni lontane e antichi manieri, il piccolo comune di Avise, con i suoi tre castelli (Cré, Blonay e Avise per l’appunto), rappresenta una delle sue perle più lucenti. Questo, che è uno dei paesi più belli d’Italia, affonda le sue radici nel lontano Medioevo quando fu il feudo di una delle più antiche famiglie nobiliari di tutta la Regione: i “Signori di Avise”. Importanza storica e soprattutto posizione strategica per questo paese a pochi chilometri da Courmayeur, magicamente situato a ridosso della gola di Pierre Taillée, un tempo passaggio obbligato per la Gallia. Esplorate il suo centro storico tra campanili romanici e torri merlate, e prima di ripartire sorseggiate un buon calice di Petit Rouge, il vino rosso prodotto nei profumatissimi vitigni della zona.

Aeroporti più vicini: Torino Caselle (135 km), Ginevra (135 km circa), Milano Malpensa (197 km), Milano Linate (220 km)

2. Canelli (AT) – Piemonte

In provincia di Asti c’è un paese bellissimo dove il vino è stato ed è tutt’ora (e sarà per sempre), linfa vitale per circa diecimila abitanti. “Quando la vigna è sinonimo di vita”, potrebbe essere il titolo della piemontese Canelli, una delle capitali mondiali del vino, un borgo senza tempo aggrappato sulle colline Patrimonio UNESCO delle Langhe e del Monferrato, disegnate da una natura generosa e da generazioni di infaticabili contadini. Andate a scoprire il paese dove Carlo Gancia, il padre dello spumante italiano, decise di aprire la cantina storica e perdetevi nei due rioni di Borgo e Villanuova, per poi scendere nel sottosuolo alla scoperta delle cosiddette “cattedrali sotterranee”, ossia le cantine che si sviluppano come una rete sotto tutta la città, rendendola unica in tutto il mondo.

Aeroporti più vicini: Torino Caselle (90 km circa), Genova Cristoforo Colombo (110 km circa), Milano Linate (160 km circa), Milano Malpensa (175 km circa)

3. Noli (SV) – Liguria

Stretto nel meraviglioso abbraccio di altri due borghi-gioiello, Spotorno a nord e Finale Ligure a sud, Noli è uno dei paesi più belli della Riviera di Ponente. Con un passato che l’ha vista in veste di antico centro dei Liguri prima, municipio romano, base bizantina, dominio longobardo poi, e ancora potente feudo e città marinara con una delle flotte navali più importanti della Liguria, Noli ha davvero tanto da raccontare. Il paese è disseminato di monumenti che spuntano tra i caruggi: percorreteli tutti e andate a salutare le torri cittadineche svettano tra i tetti. Fuori dal centro storico, il Castello Ursino domina la città, regalando una cartolina dal fascino medievale, mentre alle pendici del borgo la meraviglia assoluta è fatta di un mare turchese e di una spiaggia bianca a forma di mezzaluna.

Aeroporti più vicini: Genova Cristoforo Colombo (55 km), Villanova d’Albenga (40 km circa)

4. Lenno (CO) – Lombardia

Non ci troviamo proprio su “quel ramo del lago di Como”, ma su quello opposto, dove comunque la poesia non manca di certo. Lenno – che rappresenta la Lombardia nella lista dei paesi più belli d’Italia per il 2018 – spunta sulla Costa della Tremezzina, incastonato in un’insenatura talmente bella da essere stata intitolata alla dea della bellezza. Il fascino lacustre si unisce a un clima dolce tutto l’anno, che ha permesso l’introduzione dell’ulivo in epoca romana, e a un abitato pittoresco che fa di Lenno uno dei paesi più belli della zona, un luogo che vi consigliamo di scoprire durante una visita della provincia comasca. Ma l’olio di oliva, uno dei migliori sul mercato, non è l’unico vanto di Lenno. Basti pensare che ad arrivare fin qui oltre ai buongustai di mezzo mondo sono anche i cineasti, attratti dalle sue bellissime ville sul lago: una su tutte la stupenda Villa del Balbianello… Loro sanno bene come trasformarle in set d’eccezione e il regista George Lucas è stato il primo a farlo!

Aeroporti più vicini: Milano Malpensa (75 km circa), Milano Linate (85 km circa), Bergamo Orio al Serio (115 km circa)

5. Molveno (TN) – Trentino-Alto Adige

Dal Lago di Como ci spostiamo sul Lago di Molveno, in Trentino-Alto Adige, per presentarvi la città che ne prende il nome e che ogni anno attrae milioni di turisti amanti del sole e… soprattutto della neve. Molveno, infatti, vanta una posizione incredibile, con il suo piccolo abitato incastonato tra le acque dolci del lago e le vette innevate delle bellissime Dolomiti di Brenta. Questa gemma purissima in superbo scrigno, come il poeta Antonio Fogazzaroamava definirla, rappresenta una delle cartoline più belle di tutta la Regione, e uno dei paesi più belli d’Italia: uno specchio di acqua azzurra, circondato da rocce e picchi disegnati dal tempo. La natura incontrastata lascia comunque spazio a tesori come la Chiesa di San Vigilio e la segheria cinquecentesca, l’Antica Segheria Taialacqua, assolutamente da non perdere.

Aeroporto più vicino: Verona Valerio Catullo (135 km circa)

6. Marostica (VI) – Veneto

Nell’attesa della partita a scacchi vivente più sensazionale del mondo, potete degustare la ciliegia più gustosa che ci sia o passeggiare sotto i suoi portici o sulle sue briglie, le mura che abbracciano la città. Avete capito dove ci troviamo? A Marostica, un gioiello della provincia di Vicenza famoso sia per il suo dolce frutto a marchio Igp, che nel mese di maggio viene celebrato con una grande mostra-mercato, sia per i pedoni umani in costume rinascimentale che ogni due anni, a settembre, animano la Scacchiera Gigante di Piazza Castello, per uno spettacolo che vi lascerà senza fiato. Marostica merita un viaggio, rilassato e curioso, alla scoperta dei suoi due castelli scaligeri, del camminamento di ronda, di Via Mazzini con i bei negozi e del Doglione, l’antico arsenale della Serenissima.

Aeroporti più vicini: Verona Valerio Catullo (99 km circa), Venezia Marco Polo (100 km) 

7. Tricesimo (UD) – Friuli-Venezia Giulia

Un’altra città di origine romana figura nella nostra Lista dei paesi più belli d’Italia per il 2018, anche se a Tricesimo, in provincia di Udine, a parte il nome (che deriva da Tricesimum e si riferisce alla lapide che indicava la distanza da Aquileia) di romano è rimasto ben poco. Ma in fin dei conti il suo fascino è dato dalla sua posizione speciale, ai piedi delle prime colline moreniche formatesi dal ghiacciaio del Tagliamento, e da un castello davvero suggestivo, che si è trasformato da fortezza a santuario. Gli appassionati di storia medievale e di architettura religiosa troveranno pane per i propri denti esplorando le vie cittadine che pullulano di chiese ed edifici, mentre gli amanti delle atmosfere natalizie avranno la possibilità di ammirare il presepe all’aperto più famoso del Friuli, quello di Ara.

Aeroporti vicini: Trieste-Ronchi dei Legionari (50 km circa), Venezia Marco Polo (130 km) 

8. Torriana (RN) – Emilia-Romagna

La sua Rocca gli ha procurato il nomignolo di “Scorticata“, per via dell’asperità dello sperone di roccia a cui si aggrappa, la vista incantevole sul mare gli ha procurato quello di “balcone della Romagna” – e queste cose insieme la nomina nella nostra lista dei paesi più belli d’Italia per il 2018. Torriana, frazione di Poggio Torriana (Rn), vi regalerà una delle vedute più incredibili di tutta la Regione, accogliendovi in un territorio naturalistico di grande fascino tutelato come Oasi di Protezione della fauna di Torriana-Montebello. Insieme alla vicinissima frazione di Montebello, che vede il Colle di Saiano svettare al centro, Torriana offre ai fortunati turisti che vi passano importanti testimonianze malatestiane, tra castelli, ruderi, torri e tele preziose. Se capitate da queste parti durante il mese di luglio, ricordatevi dell’evento La Collina dei Piaceri e dall’alto delle colline riminesi lasciatevi estasiare dalle prelibatezze di zona.

Aeroporti vicini: Ancona Falconara (110 km circa), Bologna Borgo Panigale (120 km)

 

9. San Miniato (PI) – Toscana

San Miniato è un bellissimo paese in provincia di Pisa. Siamo in Toscana  tra meraviglie architettoniche, bellezze paesaggistiche e bontà gastronomiche, una su tutte il tartufo bianco, il tesoro delle Colline Sanminiatesi, omaggiato durante la Mostra Mercato Nazionale, che si svolge ogni anno a novembre e che nel 2018 festeggia la sua 48esima edizione. Qui dove nel 1954 è stato trovato il tartufo più grosso del mondo (2.520 grammi!), incontrerete altri record come la Rocca di Federico II, dove è stato prigioniero il Pier delle Vigne della Divina Commedia, o il duecentesco Duomo, che vi colpirà per una decorazione “astronomica” davvero speciale… curiosi?

Aeroporti più vicini: Pisa Galileo Galilei (43 km circa), Firenze Amerigo Vespucci (42 km circa)

10. Campello sul Clitunno (PG) – Umbria

Un abitato magico sospeso nel tempo, un tempio Patrimonio Unesco e una sorgente trasparente cantata da illustri poeti. Benvenuti a Campello sul Clitunno, un borgo fortificato a una manciata di chilometri da Spoleto, che rientra di diritto nella nostra Lista dei paesi più belli d’Italia. Le celebri Fonti del Clitunno, ritenute sacre dagli Antichi Romani, si trasformeranno nel vostro luogo del cuore spoletino, per una passeggiata romantica lungo le sponde di un laghetto cristallino abitato da uccelli e piante: salici piangenti e pioppi cipressini vi indicheranno la via verso il Tempietto del Clitunno, inserito nella lista dei Patrimoni dell’Umanità. Anche il centro storico saprà farvi innamorare, con un Castello dalle mura ancora intatte, la Chiesa di San Donato con il suo altare ligneo e il Complesso Monastico dei Barnabiti e i suoi affreschi.

Aeroporti più vicini: Perugia Sant’Egidio (45 km), Ancona Falconara (130 km circa), Roma Ciampino (155 km circa), Roma Fiumicino (170 km)

11. Ripatransone (AP) – Marche

Un centro storico medievale, rinascimentale e barocco lo incontrerete nel delizioso paesino marchigiano di Ripatransone, famoso per il vicolo più stretto d’Italia! Avete letto bene: tra i palazzi del suo nucleo urbano si apre una minuscola viuzza di appena 43 centimetri, una sorta di feritoia talmente piccola da non essersi guadagnata neppure un nome… ma di certo lo stupore di tutti i viaggiatori che vi si troveranno di fronte e tenteranno di percorrerla. Città del miele, dell’olio e Bandiera Arancione, il “belvedere del Piceno”, così chiamato per via della sua posizione in cima a un colle stretto tra i fiumi Menocchia e Tesino, regala viste incredibili e atmosfere fuori dal tempo. Capitateci in occasione della festa pirotecnica del Cavallo di Fuoco, la domenica dopo la Pasqua, e poi per pranzo ordinate il “ciavarro”, una zuppa scoppiettante come questa festa.

Aeroporti più vicini: Ancona Falconara (96 km circa), Roma Ciampino (230 km circa)

 12. Pizzoferrato (CH) – Abruzzo

L’aria salubre, faggeti e querceti a macchia d’olio e una rupe che domina, fiera e massiccia, il piccolo abitato a quota 1.200 (circa). La natura aspra e rocciosa d’Abruzzo avvolge in un verde abbraccio Pizzoferrato, uno dei paesini più belli d’Italia, un mucchio di case che sembrano sorgere dalla roccia e affacciarsi come per magia sulla splendida Valle del Fiume Sangro, in provincia di Chieti. Vi consigliamo di partire alla scoperta di questo borgo di montagna e del suo caratteristico centro storico, costituito da viuzze lastricate, edifici in pietra e un’atmosfera che sembra sospesa nel tempo. Dopo aver visitato la Chiesa della Madonna del Girone, fermatevi per pranzo a degustare le specialità locali come la carne d’agnello, preparata in tanti modi e protagonista di una sagra, oppure il tipico “U’Sprusciat” (“lo schiacciato”), un salume di zona molto goloso.

Aeroporti più vicini: Pescara Aeroporto Internazionale d’Abruzzo (100 km), Roma Ciampino (215 km circa), Roma Fiumicino (245 km circa)

13. Castel di Tora (RI) – Lazio

Pittoresco a dir poco con il suo lago smeraldo e il ponte della strada provinciale che lo attraversa come una freccia d’argento. Castel di Tora, uno dei Borghi più belli d’Italia, è uno di quei paesini del Lazio nascosto dove la natura regna incontrastata – ci troviamo nella Riserva Naturale Monte Navegna e Monte Cervia –, il volo delle poiane disegna il cielo e il timo profuma l’aria. Il Lago del Turano, seppur artificiale, vi stupirà con le sue sfumature smeraldine su cui vi si riflette il borghetto misterioso, caratterizzato da viuzze, casette, archi, scale e passaggi che sembrano come disegnati. Un presepe sull’acqua questo, al tempo chiamato Castelvecchio, che ha abbandonato l’agricoltura e la pastorizia per votarsi al turismo. Arrivate fino alla Fontana del Tritone, scattate la foto di rito, ordinate strigliozzi e polentone per poi raggiungere il vicino Castello di Antuni.

Aeroporti più vicini: Roma Ciampino (85 km circa), Roma Fiumicino (110 km circa)

14. Comune di Ischia (NA) – Campania

Storia millenaria, mare di rara bellezza, sorgenti benefiche e cucina di tradizione fanno del Comune di Ischia uno dei paesini più belli d’Italia. L’isola verde fa parte di quel meraviglioso arcipelago bagnato dal Golfo di Napoli, un luogo che invita al viaggio in estate ma anche in inverno. Le sue spiagge, come la Baia di San Montano o la Spiaggia dei Maronti, vi aspettano con bagni ristoratori in acque cristalline, mentre i giardini termali sono perfetti per una vacanza a tutto relax, scaldati dai vapori naturali che solo questo luogo sa regalare. Il Comune di Ischia vi attende anche con attrazioni che affondano le proprie radici nel passato: c’è il Castello Aragonese, simbolo isolano, il borgo di Sant’Angelo, una cartolina pittoresca da fotografare, la Chiesa del Soccorso o ancora il Monte Epomeo e la sua chiesa rupestre. Prima di abbandonare l’isola provate il coniglio all’ischitana, una vera delizia!

Aeroporto più vicino: Napoli Capodichino (45 km circa)

15. Sant’Angelo Limosano (CB) – Molise

Quello che si dice sia il paese di San Pietro Celestino, meglio conosciuto come Papa Celestino V, è uno scrigno di tradizioni e tesori nella provincia di Campobasso. Sant’Angelo Limosano, così chiamato perché fu la rocca del vicino paese Limosano, vi aspetta per una full immersion nella natura molisana, quella caratterizzata da incredibili percorsi nel verde, i cosiddetti tratturi, che vi invitano a passeggiate esploratrici tra campi, casolari, scorci e animali. Gli amanti del trekking potranno percorrere il famigerato Percorso Celestiniano, lo stesso che il monaco eremita affrontò nel lontano 1294 per raggiungere L’Aquila e prendere la nomina papale. Poi entreranno nel borgo, seguendo i bastioni medievali disposti su tre livelli che conducono verso la chiesa di Santa Maria Assunta in Cielo.

Aeroporto più vicino: Napoli Capodichino (160 km)

16. San Pancrazio Salentino (BR) – Puglia

Nel bel mezzo del Tacco d’Italia, incastonato tra le province di Brindisi, Lecce e Taranto, ecco che spunta San Pancrazio Salentino, uno dei paesini più belli d’Italia e della Puglia. Una terra vera e antica questa, che ritrova le sue origini nei Messapi e che produce olio e vino, fa parte dell’Associazione Nazionale Città del Vino. La tradizione in vigna si accompagna alla tradizione storica, quindi dopo aver degustato un buon calice di Negroamaroandate alla scoperta dei tesori di questo Paesino iniziando da Piazza Umberto I, dove si trova la chiesa matrice dedicata al patrono della città San Pancrazio Martire. Il tour delle chiese e dei palazzi può proseguire per tutta la mattina, ma poi spostatevi in campagna, al Parco Archeologico Li Castelli, un insediamento risalente all’Età del Ferro, con un pit stopd’obbligo in una masseria.

Aeroporto più vicino: Brindisi Casale (40 km) 

17. San Fele (PZ) – Basilicata

Visto dall’alto regala una veduta unica, con i tetti delle case che sembrano formare una scacchiera, il Monte Vulture che fa da sfondo e una valle color smeraldo tutta intorno. San Fele sarà una bella scoperta per tutti quei viaggiatori a caccia di borghi nascosti, paradisi naturali e sapori autentici, luoghi magnifici ancora lontani da un turismo selvaggio. Nei suoi boschi si trova uno dei santuari più misteriosi della Basilicata, la Badia di Santa Maria di Pierno, meta di fedeli e pellegrini da ogni angolo d’Italia e d’Europa, mentre in città non faticherete a incontrare diversi tesori artistici e religiosi come i ruderi della fortezza costruita da Ottone I di Sassonia, la Chiesa dell’Annunziata e il Palazzo Frascella. Ma qui le protagoniste indiscusse sono le foreste e le cascate “U Uattenniere”.

Aeroporto più vicino: Napoli Capodichino (150 km circa), Bari-Karol Wojtyla (175 km circa)

18. Nicotera (VV) – Calabria

A Nicotera si vive il mare, con le spiagge dorate e le acque cristalline della Costa degli Dei, si mangia bene – non a caso è la Città della Dieta Mediterranea studiata dall’americano Ancel Keys – e si respira la natura, con gli agrumeti della Piana di Gioia Tauro, gli uliveti e la macchia mediterranea. L’abitato di questo che è uno dei paesini più belli d’Italia appare come un mucchio di case dai tetti ocra aggrappati su di un alto colle con affaccio privilegiato sul Tirreno, le Eolie e lo Stretto di Messina. Il centro storico, da visitare facilmente a piedi, cela tesori di grande valore storico e religioso come il Castello e la Cattedrale di Santa Maria Assunta. Una città che profuma di Magna Grecia, questa, e che parla di storie antiche: ammirate i vecchi mulini ad acqua, esplorate i quartieri del Baglio e della Giudecca, poi scendete a Nicotera Marina per un tuffo nel blu.

Aeroporto più vicino: Lamezia Terme Sant’Eufemia (80 km)

19. San Vito Lo Capo (TP) – Sicilia

Tra i paesi più belli d’Italia non può mancare San Vito Lo Capo, una delle località balneari più amate in Sicilia, che attira ogni estate famiglie in cerca di mare caraibico e viaggiatori a caccia di emozioni. Emozioni che possono scaturire dal bianco della sua lunga spiaggia cittadina, dal sapore dei suoi piatti tipici e gustosi come il couscous e dai colori avvolgenti dei suoi tramonti, magari da ammirare dall’alto del Belvedere di Macari. San Vito non è solo vacanza sotto il sole, ma anche incontro con la tradizione, la storia e l’arte, da ritrovare alle porte del paese con la moresca Cappella di Santa Crescenzia, oppure nel suo centro storico all’interno del suo Santuario, o ancora sulla costa con il Faro, le torri e le tonnare. Prima di tornare a casa da questo luogo incantato non dimenticatevi di due chicche limitrofe: la Spiaggia del Bue Marino e la Riserva dello Zingaro.

Aeroporto più vicino: Palermo Falcone e Borsellino (85 km)

20. Santa Maria Navarrese (NU) – Sardegna

Con le sue spiagge bianche come il borotalco, il verde acceso della macchia mediterranea e le rocce scolpite dal vento, l’Ogliastra spezza a metà la bellissima costa orientale della Sardegna, regalando un caleidoscopio di colori, profumi e magie. Noi vi portiamo alla scoperta di Santa Maria Navarrese, frazione di Baunei, la cui origine pare sia legata alla figura della Principessa di Navarra. La leggenda vuole che questa, giunta fin qui dall’omonima regione spagnola e sopravvissuta a un tremendo naufragio, decise di ringraziare la Vergine Maria facendo costruire una chiesa medievale, a oggi monumento simbolo del paese. Una volta qui respirate l’odore dei pini marittimi, salite sulla terrazza affacciata sul golfo, ammirate il porticciolo ed esplorate i suoi dintorni, con le spiagge più belle d’Italia, come Cala Sisine, Cala Mariolu, Cala Goloritzè e l’incredibile Cala Luna.

Aeroporti più vicini: Cagliari Elmas (150 km), Olbia Costa Smeralda (180 km)

Potrebbe interessarti:

Tutti pazzi per Bologna grazie all’Ispettore Coliandro

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti