Avventure nella neve in Val Gardena

Print Friendly, PDF & Email

Ciaspole ai piedi e attrezzi da ghiaccio in mano: in Val Gardena si possono praticare tutti gli sport invernali a ogni livello e per tutti i gusti.


Quella della Val Gardena è una delle valli alpine più note, dove si concentrano oltre un migliaio di strutture per l’ospitalità, dal semplice garnì al grand hotel, e dove soggiornano circa due milioni di persone all’anno con i consueti picchi invernali.

Inoltre, grazie al compresorio delle piste del Dolomiti Superski, offre centinaia di chilometri di piste in uno scenario mozzafiato.

Eppure anche in questa “mega-valle” turistica, c’è ancora posto per chi volesse scoprire angoli incontaminati e vivere esperienze into the wild, lontano dal turismo di massa.

Si può compiere una semplice passeggiata fino all’antica chiesa di San Giacomo, oppure ci si può perdere con le ciaspole negli oltre 10 mila ettari del Parco naturale Puez-Odle. Oppure ancora, ci si può far trainare soto il Sassolungo da una slitta con cavalli, sconfinando verso l’Alpe di Siusi, o esibirsi, sci o ramponi ai piedi, nelle multiformi prove verticali e naturali che offre la Vallalunga.

Tra tutte queste opzioni, quella delle ciaspole è sicuramente la più economica e facile da praticare. In particolare, vi consigliamo un itinerario praticabile anche da chi non è allenato, della lunghezza di 4 chilometri e della durata di 5 ore.

In pratica, con la funicolare, primo storico impianto della valle, si sale da Ortisei allo Chalet Resciesa, e poi ci si inoltra nel Parco naturale Puez-Odle, passando per il Cason di Ega. Da lì si sale per 200 metri circa, si visita la Cappella di Cristo e si giunge alla croce della vetta, per poi scendere al Resciesa, con una vista che spiazza fino alle montagne austriache. Un percorso davvero unico, che si può effettuare anche con lo slittino.

Altro itinerario, questa volta più impegnativo, è quello che porta sotto al Sassopiatto, dalla durata complessiva di 7 ore. 

Si parte dal Bosch di Blues, ovvero il bosco dei buoi nei pressi di Saltria, per salire, ciaspole ai piedi, fino al Piz da Uridl, a quota 2 mila metri circa, proprio sotto al Sassolungo e al Sassopiatto.  Si costeggia la montagna fino alla Malga Zalinger per poi passare allo slittino e raggiungere, con una divertente discesa, il rifugio.

 

Per informazioni sul territorio della Val Gardena e per conoscere tutte le attività si rimanda al sito: www.valgardena.it

Potrebbe interessare:

Vacanze al freddo e al gelo? Ecco la top 5 degli alloggi situati in igloo più spettacolari
Natale 2018: alcune idee per le decorazioni
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Tutti pazzi per il ramen

Il ramen è una tipica zuppa ricca di sapori e aromi che richiamano l’oriente, molto diffusa in Giappone ma, sembrerebbe, di origini cinesi molto antiche, ...
Vai alla barra degli strumenti