Tutti gli eventi in programma nei territori di Pesaro e Urbino in occasione della Befana

Print Friendly, PDF & Email

Arriva l’Epifania, che tutte le feste si porta via. E nelle Marche – dove va in scena l’ultima tranche di eventi legata al progetto “Il Natale che non ti aspetti”, coordinato da Comitato Unpli sezione provinciale di Pesaro e Urbino insieme alle pro loco e in collaborazione con Regione Marche e Provincia di Pesaro e Urbino – la festa dedicata alla simpatica vecchietta ha un sapore ancora più dolce e suggestivo.


La grande Festa Nazionale della Befana di Urbania – che parte domani – è la più celebre d’Italia e si prepara a stupire grandi e piccini con tante sorprese. Venerdì 4 sono state consegnate ufficialmente le chiavi della città di Urbania alla Befana, che ne farà la sua dimora per tre intensi giorni di festeggiamenti con stand, la vera Casa della Befana con Postal Office aperto al pubblico, canti e balli con centinaia di Befane guidate dalla Befana Band, ma anche spettacoli di danza aerea, parkour, giocoleria, rappresentazioni teatrali e laboratori per bambini. Venerdì, sabato e domenica non mancherà la tradizionale sfilata della calza da record e la discesa della Befana dalla Torre Campanaria, che porterà doni e dolciumi a tutti i bambini presenti.

Urbania non è l’unico territorio nell’ambito de “Il Natale che non ti aspetti” a celebrare la Befana. A Fano arriva in sella alla sua magica scopa in Piazza XX Settembre alle 15 carica di tante calze piene di golosità, preceduta da spettacoli e animazione per i più piccoli. Il divertimento continua poi, dalle 16.30, anche per i più grandi, con la Befana sui pattini sulla pista di pattinaggio sul ghiaccio in Piazza Avveduti. Finale in musica alle 17 con la Compagnia della Rancia che al Teatro della Fortuna porterà in scena Grease, di Jim Jacobs e Warren Casey.

Curiosa anche l’Epifania a Gradara, dove la festa inizia già il 5 con il Trekking della Befana – escursione nel verde con partenza da Colombarone e arrivo a Gradara vestita a festa con punch caldo finale – mentre il 6 gennaio tutto il giorno sarà dedicato al divertimento e ai dolciumi. A partire dalla Ciokobefana, con dimostrazione dell’arte del cioccolatiere alla Casetta del Cioccolato e percorso nel Palazzo delle Fiabe Stagionate e la “Caccia alla Befana Golosona” – una caccia al tesoro animata per bambini dai 3 ai 10 anni per le vie del borgo – con partenza alle 15 e alle 16 dal Teatro Comunale. Sempre al Teatro Comunale va in scena la lettura animata “Una Befana molto fashion” e poi gran finale in musica con il concerto dei Cori di Gradara, al termine della messa alla Chiesa di San Giovanni Battista.

Epifania dolcissima anche a Urbino, dove la Befana fa la sua discesa nel Cortile del Collegio Raffaello e consegnerà pacchi dono ai bambini dai 3 ai 10 anni. Per i più piccoli appuntamento poi con le fiabe al Teatro Sanzio con la rappresentazione di “Attento Pierino …arriva il lupo”
a cura della Compagnia Il Baule Volante di Ferrara. Coinvolgerà anche gli adulti invece la Camminata Podistica del  6 gennaio a cura di APD Avis Aido Urbino e il concorso “Vinca il più dolce” a cura della Contrada Duomo, la cui premiazione avverrà a fine giornata contestualmente a quella dell’albero di Natale più bello.

Si cammina per bruciare le calorie accumulate con pranzi e cenoni o più semplicemente per stare insieme anche a Pesaro, dove il 6 gennaio alle 10 partirà da Piazza del Popolo “A smaltire con il Sindaco”, camminata di benessere con la personal trainer statunitense Jill Cooper. Dolci in arrivo per i più piccini, sempre in Piazza del Popolo, dalle 17 con “Viva viva la Befana”, spettacolo di intrattenimento per famiglie e dolci sorprese.

Anche a Fossombrone, nell’ambito di “Magic Christmas” si festeggia la Befana, che arriva in Corso Garibaldi alle 16 con il trenino del quartiere Piancerreto per distribuire dolciumi a tutti i bambini, nel fiabesco contesto del Boschetto degli Elfi con l’albero parlante.

L’Epifania si festeggia in grande anche a Fermignano, con i Re Magi e la distribuzione dei dolci alle 12, l’arrivo della simpatica vecchina con il Mago Andrew alle 16 e la Merenda della nonna nella casetta di Babbo Natale a seguire.

Fonte: UNPLI Il Natale che non ti aspetti 

Potrebbe interessarti:

Firenze, quadro rubato dai nazisti a Palazzo Pitti: l’appello del Direttore Schmidt per farlo ritornare a casa

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti