Isole Vergini Britanniche e Airbnb si uniscono per incrementare il turismo locale attraverso l’homesharing

Print Friendly, PDF & Email

Roma. Le Isole Vergini Britanniche e Airbnb hanno firmato un Memorandum of Understanding con l’obiettivo di incrementare il turismo locale e promuovere un turismo autentico e sostenibile in tutte le isole attraverso l’home sharing.


Sono oltre 100 gli host Airbnb in tutto l’arcipelago che fanno dell’home sharing un’opportunità in più per chi ancora non si è deciso a scoprire questi piccoli tesori nascosti della natura (oltre 2.000 visitatori hanno prenotato un alloggio attraverso Airbnb tra il Luglio 2017 e Luglio 2018!).

Sharon Flax Brutus, Director of Tourism delle Isole Vergini Britanniche, ha affermato al riguardo: “Siamo onorati di essere entrati a far parte del network di Airbnb e riteniamo che le proprietà Airbnb rappresentino un’ottima opportunità per i visitatori che scelgono la formula dell’home sharing per poter vivere in maniera autentica la cultura e lo stile di vita delle BVI”.

Airbnb si impegna a supportare le Isole Vergini Britanniche anche attraverso molteplici iniziative, tra cui il progetto Open Homes Program, con il quale è possibile offrire sistemazioni temporanee a coloro che hanno dovuto abbandonare la propria casa per via di disastri ambientali, conflitti o malattie.

Info: www.bvitourism.it

Potrebbe interessarti:

 A Siena in esposizione l’arte dei Maestri Nordici
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti