Roma, a Villa Borghese i bikers della Polizia ritrovano un prezioso crocifisso rubato

Print Friendly, PDF & Email

Roma.  I “bikers” della Polizia di Stato rinvengono all’interno di Villa Borghese un crocefisso rubato. Restituito nel pomeriggio di ieri alla Comunità di San Clemente.


Erano in servizio a bordo di bicicletta i poliziotti della Questura che, il 4 gennaio scorso, durante un servizio di perlustrazione all’interno di Villa Borghese hanno notato, nascosto dietro ad un cespuglio, un borsone nero contenente un crocefisso  e due tubi metallici dorati utilizzati per sostenerlo.

Gli accertamenti successivi hanno consentito di risalire al furto dell’oggetto sacro, avvenuto il 3 gennaio scorso nella Parrocchia di San Clemente di via Val Sillaro e denunciato dal responsabile della Comunità neocatacumenale.

Il crocefisso, oltre ad un valore economico, ha un forte significato simbolico ed affettivo per tutti i membri della comunità religiosa e per i fedeli.

Nel pomeriggi di ieri, 7 gennaio, gli agenti della Polizia di Stato hanno restituito l’oggetto sacro al Parroco che, con grande emozione, ha espresso parole di riconoscenza nei confronti della Polizia di Stato.

Fonte: Polizia di Stato

Potrebbe interessarti:

 A 500 anni alla morte l’Italia festeggia il genio di Leonardo da Vinci
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti