Venezia, per i turisti una tassa di accesso fino a 10 euro

Print Friendly, PDF & Email

Sei euro per l’ingresso a Venezia nei giorni ordinari, 8 in quelli da bollino rosso e 10 da bollino nero.


E’ quanto prevede la proposta di delibera sul regolamento per l’istituzione e la disciplina del contributo di accesso nel capoluogo lagunare predisposta dalla giunta municipale e presentata dal sindaco Luigi Brugnaro.

Fino al 31 dicembre 2019, la quota sarà di 3 euro per tutti. Dal 2022, invece, la prenotazione per accedere alla città sarà resa obbligatoria.

Obiettivo, spiega infatti il sindaco Luigi Brugnaro, “rendere migliore la vita dei residenti della città antica e delle isole, in una città particolare e che sopporta costi – a cominciare da quelli per le pulizie e i rifiuti – che superano anche di 30 milioni quelli di qualunque altro centro storico italiano. Costi che ora gravano su cittadini e imprese”.

Per il Ministro del Turismo, Gian Marco Centinaio, tale provvedimento però è inutile e dannoso.   

“Vogliamo diventare un paese turistarepellente?”. Con questo tweet il ministro ha commentato la proposta del sindaco Brugnaro, già approvata dalla giunta. 

 

Potrebbe interessare:

trentino Una volta nella vita. 8 piste da non perdere in Trentino
Marche elette nuova meta del turismo dal Sunday Times
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti