“Il coraggio di guardare avanti” a Napoli. Debutta il corto di Diego Macario

Print Friendly, PDF & Email
diego-macario

Giovedì 21 marzo al cinema Plaza di Napoli verrà presentato il cortometraggio Il coraggio di guardare avanti di Diego Macario, un grido di speranza nel mezzo della crisi dell’imprenditoria.


Napoli. Al cinema Plaza giovedì 21 marzo alle ore 17:00  si terrà l’anteprima nazionale del cortometraggio Il coraggio di guardare avanti, scritto, diretto e interpretato dall’attore e regista Diego Macario. Una produzione autonoma, che ha ricevuto il patrocinio morale del Comune di Napoli ed è nata in collaborazione con l’associazione nazionale “Angeli della Finanza”, da sempre impegnata nella lotta alla sensibilizzazione dei problemi legati alla crisi del mondo imprenditoriale.

Il corto tratta il delicato tema della crisi economica, che ha costretto molte aziende a chiudere i battenti. Il protagonista è infatti un ex imprenditore che racconta la sua storia: i momenti drammatici vissuti nell’ambito lavorativo e la salvezza giunta inaspettatamente dal teatro, che gli ha dato il coraggio di ricominciare una nuova vita. L’intento del corto è ispirare gli imprenditori che spesso, di fronte al fallimento, non trovano la forza di andare avanti.

Ad oggi, la crisi non è ancora terminata; i media dimenticano in fretta i nomi di chi, per vergogna, ha scelto di suicidarsi. Quello di Diego Macario è un grido di speranza, che trae forza dal connubio arte-cultura-imprenditoria.

Al termine della proiezione avrà luogo un dibattito sulla tematica sociale della crisi imprenditoriale. 

Dopo la presentazione al cinema Plaza, il cortometraggio sarà divulgato sui circuiti nazionali e di comunicazione dall’associazione “Angeli della Finanza”, per realizzare dibattiti di approfondimento in tutta Italia, allo scopo di sensibilizzare un’ampia fetta di pubblico sulla tematica della crisi economica che affligge la nostra imprenditoria. Il coraggio di guardare avanti sarà inviato, oltre che su tutte le piattaforme web, anche in concorso ai maggiori festival nazionali e internazionali.

 

Potrebbe interessarti:

 “Leonardo 500”: i tre film dedicati al genio di Vinci
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti