Maltrattamento animali. L’appello del Ministro dell’Ambiente Costa

Print Friendly, PDF & Email
animali

L’appello del Ministro dell’Ambiente Sergio Costa sulla riforma della legge 189 del 2004 sul maltrattamento degli animali. 


Nel 2017 sono stati aperti circa 26 fascicoli al giorno per reati contro gli animali, circa 9500 all’anno, e sono state indagate 5.50 persone. Sono alcuni dei dati che emergono dalla tavola rotonda ”Animali maltrattati: la necessità della riforma della Legge 189”, organizzata da Lav e Università eCampus a Roma.

La Lav il 30 marzo lancerà la petizione #chimaltrattapaga in centinaia di piazze e presso l’università eCampus, per sostenere la modifica della legge 189 del 2004 che nel codice penale ha elevato il reato di maltrattamento da semplice contravvenzione a delitto e ha previsto la reclusione per i reati più gravi e la confisca degli animali oggetto delle illegalità.

“La legge 189 del 2004 sul maltrattamento degli animali necessita di essere rivista sia dal punto di vista penale, aumentando le pene per consentire di fare indagini più approfondite, sia di procedura penale, perché l’animale non può, ad esempio, essere riaffidato a chi lo ha maltrattato” – ha detto il ministro dell’Ambiente Sergio Costa a margine della tavola rotonda.

“Oggi possiamo dire che gli animali appartengono alla nostra famiglia e vanno trattati come tali. Siano essi da compagnia o da produzione, bisogna smettere di considerarli come oggetti. I 9.500 casi noti all’anno di maltrattamenti, di cui riferisce la Lav, sono numeri che fanno paura” – ha poi aggiunto.

 

 

Fonte: ANSA

 

 

Potrebbe interessarti: 

Animali in viaggio? Ecco alcuni consigli utili per portare in vacanza i vostri amici a 4 zampe

 

 

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti