Svizzera Italiana, aperta la casa della Letteratura

Print Friendly, PDF & Email

Sabato 30 marzo si è svolta l’attesa inaugurazione, un luogo di aggregazione e incontro che a Lugano mancava.


Si è svolta ieri, sabato 30 marzo, l’inaugurazione della Casa della Letteratura per la Svizzera italiana (Viale S.Franscini 9, Lugano), in un giardino assolato e gremito, in presenza di un vasto e prestigioso gruppo di rappresentanti delle istituzioni e delle associazioni culturali del territorio, e soprattutto di un folto pubblico di autori e lettori.

In una splendida giornata primaverile, in tanti hanno voluto salutare l’arrivo di un luogo che si attendeva da tanto. La Casa della Letteratura per la Svizzera italiana è nata grazie allo studio e alla progettazione a cura dell’associazione AdS – Autrici e autori della Svizzera AdS e con il sostegno di numerose realtà pubbliche e private. A questo proposito Nicole Pfister Fetz, segretaria generale dell’AdS, ha voluto sottolineare come “Una casa della letteratura è come un porto per autrici e traduttori letterari: arrivare, scambiare delle parole, partire e tornare. Siamo contenti che esiste adesso anche questo porto letterario per la Svizzera italiana.”

“Cicerone scrisse che una casa senza libri è come una stanza senza finestre.“ ricorda nel suo intervento il Consigliere di Stato Manuele Bertoli, Direttore del Dipartimento dell’educazione, della cultura e dello sport “Voglio immaginare la Casa della letteratura come un luogo senza muri e con ampie finestre, dal quale seguire il paesaggio letterario dell’italianità svizzera.“

Il Sindaco di Lugano, Marco Borradori ha voluto porre l’attenzione sull’importante impatto che la Casa della Letteratura avrà per la città. “Nella Casa della Letteratura troveranno spazio laboratori linguistici, eventi, corsi e incontri che amplieranno i nostri orizzonti sui temi della lettura e della scrittura.”

 

Fonte: Ufficio Stampa casa della Letteratura

 

 

Potrebbe interessarti:

Svizzera: l’incantevole cantone di Vaud

 

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti