Milano: al Mudec finissage della mostra di Banksy

Print Friendly, PDF & Email

Chiude i battenti la mostra di Banksy al MUDEC. Gran finale con un dibattito su street art e artisti milanesi, performance live e il lancio di un nuovo progetto


Giunge al termine “A Visual Protest. The Art of Banksy”, la mostra più visitata e discussa a Milano di questo inverno.
Aperta al MUDEC solo fino al 14 aprile 2019 e curata da Gianni Mercurio, ha riunito oltre 200mila visitatori, che molto probabilmente supereranno quota 230mila nelle prossime settimane.
L’esposizione ha avuto anche il grande merito di spostare in questi mesi su Milano l’attenzione verso la street art e le sue implicazioni culturali e sociali: pubblico, media e gli stessi artisti di strada – anche di noti, hanno manifestato il loro parere sull’artista Banksy e sulla mostra attraverso la loro “arte di protesta”.

Caso particolare: Tvboy, artista di strada celebre per la sua critica alla cultura di massa, ha iniziato a creare nuovi murales a Milano, di cui il più famoso sul muro estero all’entrata del MUDEC: l’amministrazione comunale ha deciso di preservarlo e conservarlo a tempo determinato.
E non solo:  in occasione del Miart, il 4 aprile ore 16,30, presso il cortile del MUDEC, è prevista una performance artistica aperta al pubblico in cui Tvboy verrà invitato a rielaborare, per l’occasione, l’opera da lui dipinta sul muro del museo. La performance durerà circa mezz’ora.

L’opera – uno stencil su tela di 2m x 1m – e 10 multipli della stessa verranno poi trasportati presso il Nhow Hotel di Milano in via Tortona, dove alle ore 18.30 verranno battuti all’asta in collaborazione con Sotheby’s. Il ricavato della vendita all’asta andrà a finanziare il progetto:Un muro che unisce”.

Grazie all’intervento degli sponsor, l’arte di Tvboy, nata come strumento di protesta, diventa essa stessa strumento per generare nuova arte. Un impegno più grande è nascosto dietro: l’incontro simbolico dell’arte per l’arte a sostegno di un progetto di riqualificazione urbana voluto dal Municipio 6, Archivio Crepax e l’Associazione no profit Around Richard, intitolato: “Un muro che unisce”.
Un invito a scoprire e percorrere questo passaggio “sconosciuto” che si fa ponte tra due Milano:quella culturale, sempre più inclusiva e presente, e quella periferica, oggetto di riqualifica.

L’apice del finissage della mostra “A Visual Protest. The Art of Banksy” sarà la conferenza che si terrà presso l’Auditorium del MUDEC giovedì 11 aprile alle ore 19.00, aperta a tutti.

Protagonisti del dibattito saranno l’Assessore alla Cultura del Comune di Milano Filippo Del Corno, il curatore della mostra Gianni Mercurio, il Presidente del Municipio 6 Santo Minniti, Caterina Crepax, e l’esperto di street art Nicolas Ballario che modererà l’incontro: obiettivo della serata sarà quello di fare un censimento della street art in Italia e non solo, dove emerge sempre più l’attenzione di artisti singoli e collettivi per un’arte che ricopre anche il ruolo di riqualificazione artistica territoriale, sempre più spesso quindi in dialogo proficuo con le amministrazioni e con il territorio.

La mostra “A Visual Protest. The Art of Banksy” sarà visitabile fino al 14 aprile 2019.

 

INFO UTILI:

Sede – Museo delle Culture di Milano (Via Tortona, 56)
21/11/2018 – 14/04/2019
Informazioni 02/54.917
Biglietti Intero € 14,00 | Ridotto € 12,00
Prenotazioni www.ticket24ore.it | Tel. +39 0254917

Fonte Elettra Occhini
Ufficio Stampa 24 ORE Cultura – Gruppo 24 ORE
Cell. 366/6462519

Potrebbe Interessarti:

Milano: al Mudec le opere di Banksy

 

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti