Alla Casa del Cinema di Roma la prima edizione di Albania, si gira!

Print Friendly, PDF & Email

Alla Casa del Cinema al via giovedì 4 aprile la prima edizione di Albania, si gira!
Per quattro giorni una rassegna del cinema albanese prodotto dal secondo dopoguerra ai giorni nostri. In programma alcuni dei film che ne hanno fatto la storia, mai proiettate in Italia, molte in pellicole 35mm dell’Archivio Centrale di Stato del Cinema d’Albania


Ad ingresso gratuito, il festival ospiterà esponenti del mondo cinefilo albanese e italiano – registi, musicisti, sceneggiatori – con un programma che ci guiderà attraverso una doppia esplorazione: da un lato come la cinematografia albanese abbia riflesso e in parte forgiato l’identità storica e sociale del paese, dall’altro il modo in cui si sono articolate le relazioni tra albanesi ed italiani.

L’Italia ha infatti avuto un ruolo importante nelle vicende storiche degli albanesi, i quali hanno sempre mostrato una particolare attenzione al “bel paese”.
A cominciare dal film d’esordio della rassegna, “Generale Grammofono/Gjeneral Gramafoni” (1978), regia di Viktor Gjika. L’obbiettivo del festival è di confrontarsi con le caratteristiche ambivalenti e contraddittorie che l’“italiano” di volta in volta ha assunto nella narrazione filmica albanese, durante e dopo la coercizione dei regimi.

Ancora il film “Lindje Perendim Lindje/ Est Ovest Est” (2009), regia di Gjergj Xhuvani, nominato come Miglior Film in Lingua Straniera al 83rd Academy Awards; il recondito “Italian Dream” o “Lettere al vento” (2003) del celebre regista Edmund Budina. “Caro Nemico/I dashur armik”, premiato come Miglior Sceneggiatura Europea al Sundance Film Festivaldel 2004, ancora a firma di Gjergj Xhuvani.

I film per la cultura albanese rappresentano anche un vero e proprio tesoro antropologico, poiché attraverso le riprese sono state immortalati suoni e musiche, modi di parlare ed espressioni, atteggiamenti, costumi, arredi, paesaggi urbani e rurali, storie popolari, attività e mestieri, che si sono trasformati o che sono addirittura svaniti.

Il programma completo è disponibile nel sito dell’evento.

La rassegna è ideata e curata dall’Associazione CulturalPro, in collaborazione con il Ministero della Cultura Albanese, l’Ambasciata della Repubblica d’Albania in Italia, l’Archivio Centrale di Stato del Cinema d’Albania, e con il patrocinio dell’Associazione Italiana Studi di Storia dell’Europa Centrale e Orientale.

Fonte Ufficio Stampa Zètema Progetto Cultura
Lorenzo Vincenti
l.vincenti@zetema.it
tel. (+39) 06.82077230 mob. (+39) 347.1025613
twitter @ZetemaCultura
Via Attilio Benigni 59 – 00156 Roma

Potrebbe Interessarti:

Roma. Alla casa del Cinema omaggio a Mauro e Manolo Bolognini

 

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti