“Bosch, Brueghel, Arcimboldo”: la mostra a Pisa prorogata fino al 30 giugno

Print Friendly, PDF & Email
Bosch, Brueghel, Arcimboldo proroga locandina

Pisa: prorogata fino al 30 giugno 2019 la mostra digitale “Bosch, Brueghel, Arcimboldo”. Gli spazi degli Arsenali Repubblicani di Pisa resteranno chiusi nelle giornate di martedì 16, mercoledì 17 e giovedì 18 aprile.


In Francia è certamente il fenomeno più seguito dai media e dalla critica. Le mostre-spettacolo, ideate da un gruppo di artisti italiani, hanno battuto ogni record di visitatori a Carrières de Lumières — un posto magico nella campagna provenzale — al punto da spingere gli organizzatori francesi ad aprire nel cuore di Parigi l’Atelier des Lumières, una sede dedicata esclusivamente a questo tipo di intrattenimento culturale.

Cosa entusiasma il pubblico e in cosa differiscono queste mostre dalle tante “virtuali” o “digitali” esistenti? Sicuramente la differenza la fa la scrittura dello spettacolo, che non è un mero assemblamento di immagini proiettate, bensì un’opera scritta drammaturgicamente, un copione teatrale in cui ogni immagine, ogni nota e ogni pausa ha un preciso significato. C’è una storia pensata e scritta, che non si coglie a livello razionale, ma si percepisce a livello sensoriale. Questi spettacoli danno emozioni e brividi. Ecco la differenza.

Prendendo le mosse da singole opere, ci si ritrova partecipi di un racconto e proiettati a fianco di tre secoli di personaggi fantastici, all’interno di atmosfere e scenari affollati della vita contadina che si dissolvono lasciando il posto alle singolari creature arcimboldiane: alchimia, religione e astrologia; vanità, tentazioni e vizi; intrecci di corpi ibridi a metà tra l’umano e l’animale, campi animati da festanti lavoratori, volti antropomorfi prendono vita da combinazioni di frutta e verdura di ogni genere.
Tra arte, forme, colori, spazi e fantasia, il rapimento dei sensi è totale.

Arthemisia ha presentato questo progetto innovativo per la prima volta in Italia, e ha scelto gli spazi degli Arsenali di Pisa, ricchi di storia e di fascino. Il connubio dello spettacolo e della sede ne fanno un evento onirico unico.

30 Minuti di spettacolo accompagnati da musiche che vanno dai Carmina Burana di Carl Orff a Le quattro stagioni di Vivaldi fino alla versione tributo del 2012 di Stairway to Heaven dei Led Zeppelin.

Con il patrocinio della Regione Toscana e del Comune di Pisa, la mostra è prodotta in Italia dal Gruppo Arthemisia e Sensorial Art Experience e con il supporto di Banca di Pisa e Fornacette.

Fonte: Arthemisia

Potrebbe interessarti:
Rispetto a 20 anni fa, la Torre di Pisa pende di meno
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti