Taranto, concerto del Primo Maggio con Max Gazzé, Elio e Malika Ayane

Print Friendly, PDF & Email

Torna l’appuntamento a Taranto con il concerto del Primo Maggio 2019 dalle 14.00 alle 24.00 al Parco Archeologico delle Mura Greche,  con la direzione artistica di Michele Riondino, Roy Paci e Diodato. Ecco la scaletta degli artisti.


Dopo il grande successo delle passate edizioni torna il Primo Maggio di Taranto, manifestazione interamente autofinanziata, creata dal Comitato Cittadini e Lavoratori Liberi e Pensanti, un gruppo di operai e cittadini formatosi a seguito del sequestro degli impianti inquinanti dell’Ilva nel 2012. Anche quest’anno la direzione artistica è affidata a Michele Riondino, Roy Paci e Diodato. A condurre l’evento saranno Valentina Petrini, Valentina Correani e Andrea Rivera.

Numerosi sono gli artisti che hanno scelto di aderire all’iniziativa, come sempre, a titolo gratuito. Dalle 14 si alterneranno sul palco del Parco Archeologico delle Mura Greche: Max Gazzè, Elio, Malika Ayane, Colle der fomento, CorVeleno, Andrea Laszlo De Simone, The Winstons, Dimartino, Epo, Mama Marjas, Tre Allegri Ragazzi Morti, Istituto Italiano di Cumbia, Terraross, Bugo, Sick Tamburo, Bobo Rondelli, Maria Antonietta.

Non mancheranno anche ospiti provenienti dalla società civile, come Ilaria Cucchi e le madri di Plaza de Mayo a Buenos Aires, in collegamento. Esempi di donne che non hanno mai rinunciato a combattere.

“L’Uno Maggio di Taranto è un atto rivoluzionario” afferma Diodato, “una piccola rivoluzione che sta cambiando le teste dei più giovani. Per chi nasceva a Taranto le prospettive erano due: Marina Militare o Ilva. Ora si comincia a pensare e a credere che un’alternativa è possibile”.

Fonte: askanews e Ansa

Potrebbe interessarti:
 Primo Maggio a Roma: anche Noel Gallagher nella scaletta del Concertone 2019
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Roma: un tè con le farfalle

Roma. È partita lo scorso 13 dicembre e si terrà fino al 2 aprile la manifestazione “Un tè con le farfalle”, un giardino impossibile di ...
Vai alla barra degli strumenti