Parma: Cibus Off al via con un programma stellato

Print Friendly, PDF & Email

Torna ‘Cibus Off’ a Parma dal 6 al 14 aprile. L’evento, corollario a “Cibus Connect”, replica dopo il successo di pubblico del 2018


Cibus Off intende celebrare l’identità gastronomica di Parma, promuovendo le filiere del territorio, dal Parmigiano Reggiano DOP al Prosciutto di Parma DOP, dalla pasta al pomodoro, passando per le conserve ittiche, il latte e i prodotti lattiero-caseari.

In cartellone, showcooking con gli stellati Moreno Cedroni, Matteo Metullio, Giuliano Baldessari, Terry Giacomello e Massimo Spigaroli e con gli chef di Parma Quality Restaurants, incontri scientifici promossi da Università degli Studi di Parma e CNR, laboratori didattici per educare a una sana alimentazione i più piccoli, a cura di Giocampus – Madegus e momenti musicali firmati Teatro Regio di Parma – Verdi Off. Cibus Off è il frutto di un lavoro di squadra tra realtà pubbliche e private, unite dalla missione di promuovere l’identità gastronomica di Parma.

Cibus Off apre il calendario di eventi di Parma UNESCO Creative City of Gastronomy: altri momenti clou del 2019 saranno Giardini Gourmet, nei mesi di maggio e settembre, e Settembre Gastronomico, con l’attesa Cena dei Mille di martedì 3 settembre.

Il progetto è il frutto di una collaborazione pubblico-privato, con pochi eguali in Italia. A promuoverlo sono il Comune di Parma e la Fondazione Parma UNESCO City of Gastronomy, con la regia operativa di Parma Alimentare e dell’associazione “Parma, io ci sto!”.

A sostenere Cibus Off sono Barilla, primo player mondiale nella produzione di pasta, di Mutti e Rodolfi Mansueto, di Parmalat, azienda leader nel settore del latte in Italia, quindi Delicius Rizzoli, L’Isola D’Oro, Rizzoli Emanuelli e Zarotti.
Importanti sono anche i contributi, sotto il profilo scientifico e didattico, dell’Università degli Studi di Parma, di Giocampus e di Madegus – Maestri del Gusto, e, sotto il profilo musicale, del Teatro Regio di Parma – Verdi Off.

In programma inoltre Pastry Lab, laboratori dedicati all’arte della pasta, concorsi culinari all’ultima forchetta e dibattiti culturali sulla sostenibilità dei prodotti tipici.

Fonte Ufficio Stampa Comune di Parma

Potrebbe Interessarti:

Parma: al via Cbus, il Salone Internazione dell’alimentazione

 

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti