Ravenna Jazz 2019: dieci giorni di musica e non solo

Print Friendly, PDF & Email

Manca sempre meno al Ravenna Jazz 2019: con ben 46 edizioni alle spalle, il Festival tutto dedicato al Jazz si ripresenta, puntuale a Maggio, con un programma tutto da scoprire!


Festival dei contrasti, così sarà chiamata la 46esima edizione del Ravenna Jazz 2019: musica improvvisata, musiche commerciali e formali.

Il festival ravennate raggiunge la quarantaseiesima edizione, con una programmazione ad ampio raggio: ben dieci giorni di musica, dal 3 al 12 maggio, con concerti diffusi su tutto il territorio cittadino.

Al Teatro Alighieri Massimo Ranieri, Paolo Fresu con Richard Galliano e Jan Lundgren, i New York Voices oltre alla colossale produzione “Pazzi di Jazz” Young Project.

Sotto il logo “Ravenna 46° Jazz Club” si ascolteranno proposte musicali ricercate e dalla forte caratterizzazione estetica, spesso di raro ascolto in Italia, ospitate in club e in piccoli teatri tra città e dintorni: Marc Ribot, Mark Lettieri, Yaron Herman, Rebekka Bakken, Yilian Cañizares, Lisa Manara.
Tutti i pomeriggi, inoltre, i concerti ‘Aperitifs’ offriranno un ascolto ‘dissetante’ in attesa dei live serali. Ai chitarristi è invece rivolto il workshop di “Mister Jazz” tenuto da Mark Lettieri.

Ravenna Jazz è organizzato da Jazz Network con la collaborazione degli Assessorati alla Cultura del Comune di Ravenna e della Regione Emilia-Romagna, con il sostegno del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e di SIAE – Società Italiana degli Autori ed Editori.

Sul palcoscenico del Teatro Alighieri, dove sfileranno i big del cartellone, il jazz affronterà le sfide lanciategli dalla musica pop, dal folclore di varie latitudini, dalla classica, oltre che dalle varie declinazioni della black music.

Al Festival Massimo Ranieri, col suo “Malìa napoletana”, rivisiterà in chiave jazz i grandi classici della canzone napoletana. Paolo Fresu, Richard Galliano e Jan Lundgren fanno confluire nel progetto “Mare Nostrum” le tradizioni musicali dei loro paesi d’origine: i suoni del Mediterraneo, la canzone francese, il folclore svedese. “Mare Nostrum” . E poi “Pazzi di Jazz” Young Project, uno spettacolo debordante che sfida ogni razionalità con la sua immensa massa corale e orchestrale di ben 250 giovanissimi esecutori.

Informazioni

Jazz Network, tel. 0544 405666, fax 0544 405656,
email: info@jazznetwork.it
website: www.ravennajazz.org

Ufficio Stampa
Daniele Cecchini
tel. 348 2350217, email: dancecchini@hotmail.com

Direzione Artistica
Sandra Costantini

Potrebbe Interessarti:

Jazz Day: il 30 Aprile si celebra l’arte della musica improvvisata
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti