Roma, Gallerie Nazionali di Arte Antica: apertura gratuita giovedì 25 aprile

Print Friendly, PDF & Email

Roma. Le Gallerie Nazionali di Arte Antica Palazzo Barberini e Galleria Corsini saranno aperte gratuitamente giovedì 25 aprile.  Sarà possibile visitare il nuovo allestimento dei capolavori del settecento e le mostre in corso.


Le Gallerie Nazionali di Arte Antica Palazzo Barberini e Galleria Corsini saranno aperte gratuitamente giovedì 25 aprile.

Palazzo Barberini

INGRESSO GRATUITO DALLE 8.30 ALLE 19.00 (ultimo ingresso ore 18.00)

 

ALA SUD: NUOVO ALLESTIMENTO DEI CAPOLAVORI DEL SETTECENTO

Dal 12 aprile 2019 le Gallerie Nazionali di Arte Antica – Palazzo Barberini aprono al pubblico anche il nuovo allestimento dei capolavori del Settecento nell’Ala sud del piano nobile del Palazzo: 10 sale riallestite e definitivamente reintegrate nel percorso di visita con 78 opere per lo più dedicate alla collezione settecentesca delle Gallerie, con i ritratti, le vedute, i pittori del Grand Tour e i dipinti della donazione Lemme.

 

MOSTRE IN CORSO

IL TRIONFO DEI SENSI. NUOVA LUCE SU MATTIA E GREGORIO PRETI

22 febbraio 2019 – 16 giugno 2019

L’esposizione ruota attorno all’Allegoria dei cinque sensi delle Gallerie Nazionali, opera dei due fratelli Mattia e Gregorio Preti, recentemente restaurata. In mostra altre undici opere: alcuni dipinti inediti di Mattia Preti e una serie di opere che analizzano le intense relazioni tra i due artisti calabresi.

 

Galleria Corsini

INGRESSO GRATUITO dalle 8.30 alle 19.00 (ultimo ingresso ore 18.00)

 

MOSTRE IN CORSO

VASARI PER BINDO ALTOVITI. IL CRISTO PORTACROCE

25 gennaio – 30 giugno 2019

Un unico dipinto in mostra esposto per la prima volta al pubblico, capolavoro assoluto di Giorgio Vasari, uno degli ultimi realizzati a Roma nel 1553 prima della partenza per Firenze.

 

ROBERT MAPPLETHORPE. L’OBIETTIVO SENSIBILE

15 marzo – 30 giugno 2019

La mostra raccoglie quarantacinque fotografie e si concentra su alcuni temi che contraddistinguono l’opera di Mapplethorpe (1946-1989) rivoluzionario e controverso maestro del secondo Novecento: lo studio delle nature morte, dei paesaggi, della statuaria classica e della composizione rinascimentale.

Fonte: Ufficio Stampa Maria Bonmassar

Potrebbe interessarti anche:

Pasqua, 25 aprile, 1 maggio lungo l’Itinerario della Bellezza nella provincia di Pesaro Urbino
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti