Roma, mostre ed eventi per un week end ai Musei in Comune

Print Friendly, PDF & Email

 


Roma, tutti gli eventi in programma nei prossimi giorni  e le mostre in corso ai musei civici. Dall’esperienza immersiva “L’ara com’era” al Museo dell’Ara Pacis al Viaggio nei Fori di Piero Angela, tutte le info necessarie per un week end all’insegna della cultura.


 

L’ARA COM’ERA

Museo dell’Ara Pacis

Una visita immersiva e multisensoriale ad uno dei più importanti capolavori dell’arte romana, costruito tra il 13 e il 9 a.C. per celebrare la Pace instaurata da Augusto sui territori dell’impero. Tra ricostruzioni in 3D e computer grafica, realtà virtuale e aumentata, i visitatori sono immersi in un ambiente a 360° in cui possono ammirare l’Ara Pacis con i suoi colori originali e il Campo Marzio. Ogni serata può accogliere fino a 400 visitatori, organizzati in piccoli gruppi contingentati. Oltre alla vendita online o attraverso lo 060608, è possibile acquistare i biglietti la sera stessa presso il museo.

I visori non sono utilizzabili al di sotto dei 13 anni; la visita ha la durata di circa 45 minuti; disponibile in 5 lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo e tedesco.

Aprile 2019: fino al 30 aprile dalle 20.15 alle 23.30 (ultimo ingresso ore 22.30); dal 2 maggio all’ 1 settembre 2019 dal lunedì alla domenica dalle 20.45 alle 23.30 (ultimo ingresso alle 22.30)

Biglietto d’ingresso: Intero € 12,00; ridotto € 10,00

Informazioni 060608 (tutti i giorni dalle ore 9:00 alle 19:00); www.arapacis.it

VIAGGI NELL’ANTICA ROMA

Spettacoli al Foro di Augusto e al Foro di Cesare

Il progetto consente di rivivere la storia con due spettacoli che utilizzano tecnologie all’avanguardia, ideati e curati da Piero Angela e Paco Lanciano con la storica collaborazione di Gaetano Capasso e con la Direzione Scientifica della Sovrintendenza Capitolina. Con appositi sistemi audio con cuffie e accompagnati dalla voce di Piero Angela e dalla visione di filmati e proiezioni che ricostruiscono i due luoghi come si presentavano nell’antica Roma, gli spettatori potranno godere di una rappresentazione emozionante e ricca di informazioni dal grande rigore storico e scientifico. I due spettacoli possono essere ascoltati in 8 lingue (italiano, inglese, francese, russo, spagnolo, tedesco, cinese e giapponese). Per il “Foro di Augusto” sono previste tre repliche ogni sera (durata 40 minuti) mentre per il “Foro di Cesare” è possibile accedere ogni 20 minuti secondo il calendario pubblicato.

ORARI FORO DI AUGUSTO

Dal 17 al 30 aprile: tutti i giorni ore 20.20 – 21.20 – 22.20 (3 repliche). Chiuso il 19 aprile

Dall’1 maggio al 31 agosto: tutti i giorni ore 21.00 – 22.00 – 23.00 (3 repliche)

Dall’1 al 30 settembre: tutti i giorni ore 20.00 – 21.00 – 22.00 (3 repliche)

Dall’1 ottobre al 3 novembre: tutti i giorni ore 19.00 – 20.00 – 21.00 (3 repliche)

Durata: 40 minuti; Entrata da Via Alessandrina, lato Largo Corrado Ricci

ORARI FORO DI CESARE

Dal 17 al 30 aprile: dalla domenica al venerdì dalle ore 20.20 alle 22.20 (7 repliche); sabato dalle ore 20.20 alle 22.40 (8 repliche). Chiuso il 19 aprile per motivi di sicurezza determinati dallo svolgersi della Via Crucis al Colosseo.

Dall’1 al 31 maggio: dalla domenica al venerdì dalle ore 20.40 alle 23.00 (8 repliche); sabato dalle ore 20.40 alle 23.20 (9 repliche).

Dall’1 giugno al 31 luglio: tutti i giorni dalle ore 21.00 alle 23.40 (9 repliche)

Dall’1 al 31 agosto: tutti i giorni dalle ore 20.40 alle 23.40 (10 repliche).

Dall’1 al 30 settembre: dalla domenica al venerdì dalle ore 20.00 alle 23.00 (10 repliche); sabato dalle ore 20.00 alle 23.20 (11 repliche).

Dall’1 ottobre al 3 novembre: tutti i giorni dalle ore 19.00 alle 22.20 (11 repliche).

Durata: 50 minuti; Spettacoli ogni 20 minuti;

Entrata in prossimità della Colonna Traiana

I biglietti dei due spettacoli sono acquistabili anche online sul sito www.viaggioneifori.it, oppure attraverso il contact center +39 060608 (aperto tutti i giorni ore 9.00-19.00 al costo di una telefonata urbana) e nei Tourist Infopoints.

MOSTRE IN CORSO

MUSEI CAPITOLINI

La Roma dei Re. Il racconto dell’Archeologia

Racconta la fase più antica della storia di Roma, gli aspetti salienti della formazione della città, costumi, ideologie, capacità tecniche, contatti con ambiti culturali diversi, trasformazioni sociali e culturali

Prorogata fino al 2 giugno 2019

Roma. Il racconto di Cento Donne – Palazzo dei Conservatori, Sale piano terra

Un viaggio, libero da giudizi e pregiudizi, lungo 18 mesi alla scoperta di realtà capaci di raccontare le diversità e le innumerevoli contraddizioni che animano la Capitale.

Fino al 12 Maggio 2019

www.museicapitolini.org

MUSEO DELL’ARA PACIS

Claudio Imperatore

La mostra racconta la personalità e l’operato dell’imperatore Claudio prendendo le mosse dal confronto con il celebre fratello

Fino al 27 ottobre 2019

www.arapacis.it

MERCATI DI TRAIANO MUSEO DEI FORI IMPERIALI

Mortali Immortali, tesori del Sichuan nell’antica Cina

La mostra presenta reperti in bronzo, oro, giada e terracotta, databili dall’età del bronzo (II millennio a.C.) fino all’epoca Han (II secolo d.C.) provenienti da importanti istituzioni cinesi.

Fino al 18 ottobre 2019

www.mercatiditraiano.it

              

MUSEO DI ROMA A PALAZZO BRASCHI

Roma nella camera oscura. Fotografie della città dall’ottocento a oggi

L’arte fotografica a Roma dalla nascita della fotografia ai giorni nostri.

Fino al 22 settembre 2019

Fotografi a Roma

Roma ha affidato un suo “ritratto” ad alcuni dei più grandi fotografi del panorama internazionale che l’hanno raccontata in totale libertà interpretativa.

Fino al 16 giugno 2019

www.museodiroma.it

MUSEO BARRACCO MUSEO EBRAICO DI ROMA

Ludwig Pollak (Praga 1868 – Auschwitz 1943) archeologo e mercante d’arte

Le opere in mostra ne ripercorrono la storia professionale e personale: dalle origini nel ghetto di Praga agli anni d’oro del collezionismo internazionale, alla tragica fine.

Fino al 5 maggio 2019

www.museobarracco.it;www.museoebraico.roma.it

GALLERIA D’ARTE MODERNA  

Donne. Corpo e immagine tra simbolo e rivoluzione

La figura femminile attraverso artisti che hanno rappresentato e celebrato le donne nelle diverse correnti artistiche e temperie culturali tra fine Ottocento, lungo tutto il Novecento e fino ai giorni nostri.

Fino al 13 ottobre 2019

Antonio Fraddosio. Le tute e l’acciaio

Un’installazione etica, un monumento antiretorico dedicato agli operai dell’Ilva e alla città di Taranto.

Prorogata fino al 5 maggio 2019

www.galleriaartemodernaroma.it

MUSEI DI VILLA TORLONIA – CASINO DEI PRINCIPI

Discreto continuo – Alberto Bardi. Dipinti 1964 / 1984

La grande antologica di Alberto Bardi che ha ricevuto la Medaglia del Presidente della Repubblica. In mostra circa settanta opere, tra le più rappresentative della lunga attività dell’artista.

Prorogata fino al 5 maggio 2019

MUSEI DI VILLA TORLONIA – CASINA DELLE CIVETTE

Il mito rivisitato. Le maschere arcaiche della Basilicata

38 opere tra maschere e sculture realizzate dall’artista Nicola Toce narratrici di storie, legate ai territori lucani e alle loro tradizioni. Un viaggio nello spazio e nel tempo alla scoperta di storie e cronache di vita fra natura impervia e borghi accoglienti

Fino al 28 aprile 2019

www.museivillatorlonia.it

MUSEO DI ROMA IN TRASTEVERE

UNSEEN / NON VISTI

Un viaggio fotografico in un’Europa sconosciuta, tagliata fuori dallo sviluppo economico, dall’attenzione della politica e dei media.

Fino al 26 maggio 2019

Memoria del Perù

Mostra fotografica che illustra storie di conquista e migrazione con gli elementi sociali, culturali e geografici di un intero paese.

Fino al 26 maggio 2019

 

Péter Korniss: Transizione

Péter Korniss è una delle figure più significative della fotografia contemporanea ungherese. La mostra intitolata Transizione è dedicata al motivo centrale dell’opera di Korniss, ovvero alla scomparsa della cultura contadina tradizionale nell’Europa orientale.

Fino al 2 Giugno 2019

www.museodiromaintrastevere.it

MUSEO CARLO BILOTTI ARANCIERA DI VILLA BORGHESE

Vincenzo Scolamiero. Della declinante ombra

Approdano al Museo Bilotti i quadri e le carte di Vincenzo Scolamiero, nella personale intitolata “Della declinante ombra” curata da Gabriele Simongini.

Fino al 9 giugno 2019

La ferita della bellezza. Alberto Burri e il Grande Cretto di Gibellina

Alberto Burri, chiamato a realizzare un intervento per la ricostruzione del paese distrutto dal terremoto nella Valle del Belice del 1968, decide di intervenire sulle macerie della città di Gibellina, creando l’opera di Land Art più grande al mondo

Fino al 9 giugno 2019

www.museocarlobilotti.it

CENTRALE MONTEMARTINI

Volti di Roma alla Centrale Montemartini. Fotografie di Luigi Spina

Le immagini fotografiche ritraggono 37 volti antichi in marmo o travertino, significativi esempi delle collezioni capitoline al Museo Centrale Montemartini, alcuni oggetto di più scatti e tutti scelti dall’autore per le loro potenzialità espressive.

Fino al 22 settembre 2019

www.centralemontemartini.org

CASA DELLA MEMORIA E DELLA STORIA

ELICA BALLA, L’ARTE IN TEMPO DI GUERRA

Dipinti, testimonianze e diari di Casa Balla. A cura di Bianca Cimiotta Lami e Simone Aleandri

Fino al 16 maggio 2019

www.comune.roma.it

 

Fonte: Zètema

Potrebbe interessarti anche:

Musei Capitolini: cento donne raccontano i cento volti di Roma
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti