Roma: alle Scuderie del Quirinale la presentazione del libro di Benedetta Bellu “I teneri Ingegni”

Print Friendly, PDF & Email

Roma. Appuntamento alle Scuderie del Quirinale mercoledì 15 maggio per un’altra tappa di “Leonardo in Città”. L’iniziativa, che accompagna la mostra “Leonardo. La Scienza prima della Scienza”, propone al proprio pubblico un programma di incontri per approfondire alcuni aspetti dell’esposizione e per indagare, con una prospettiva contemporanea, alcuni dei temi in discussione.


 Il 15 maggio alle 17.30 tocca al libro giallo di Benedetta Bellu I teneri Ingegni. L’incontro, presentato dal critico letterario Arnaldo Colasanti con Benedetta Bellu autrice del libro e Claudio Giorgione, curatore della mostra La scienza prima della Scienza indaga la Firenze dei Medici, tra intrighi, politica, potere e qualche gossip dell’epoca prendendo spunto proprio dal romanzo storico della Bellu. A raccontare e leggere alcuni brani tratti dal libro la voce dell’attore e doppiatore Roberto Gammino.

Proprio partendo da un “segreto”, si sviluppa la trama narrativa che vede al centro un giovane Leonardo Da Vinci, già dotato di quel genio e dell’originalità che l’avrebbe reso famoso alle generazioni future impegnato ad affermarsi con le aspirazioni e i sogni che ciascun giovane prova, costretto però a confrontarsi con un mondo dominato dai potenti e dalla corruzione. Di qui si dipana la storia con intrecci di vicende e personaggi celebri della cultura del nostro Paese: Angelo Poliziano, Marsilio Ficino, Verrocchio e Botticelli, lo stesso Lorenzo de Medici. l’autrice sposta l’intrigante storia da Firenze alla Milano del Ducato sforzesco, alla Venezia con ambizioni nell’entroterra della nostra penisola, a Roma con i suoi Papi-Re, alla corte di Francia e così via. Il tutto con una informazione sempre viva sul contesto storico che fa da sfondo.

Info: https://www.scuderiequirinale.it

Potrebbe interessarti:

 South Australia: il lago Eyre si trasforma da deserto inaridito in prosperoso corso d’acqua
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti