Sud degli Stati Uniti: un viaggio nei luoghi della lotta per i Diritti Civili

Print Friendly, PDF & Email

 

Il mio sogno è che i miei quattro bambini possano vivere un giorno in una nazione dove non saranno giudicati dal colore della loro pelle ma dal contenuto del loro carattere.

Martin Luther King Jr.

Un itinerario originale nel profondo sud, nei luoghi in cui uomini e donne afroamericani lottarono per affermare i propri diritti civili. Tra Alabama, Georgia, Mississipi e Tennesse un tour nei luoghi cardine per la storia dei Diritti Civili, tra edifici scolastici e di formazione, luoghi sacri e storici, come Selma e Montgomery, dove Martin Luther King organizzò una tra le più grandi e importanti proteste della storia dell’umanità.

 

  • Birmingham/Tuscaloosa, Alabama  

Birmingham è la più grande città dell’Alabama. È la città che Martin Luther King Jr. visitò nell’aprile del 1963, anno cruciale per la storia dei Diritti Civili degli afroamericani.

Al Birmingham Civil Rights District si possono vedere i punti di raccolta dei dimostranti al Kelly Ingram Park e i cimeli della segregazione, come la porta e le sbarre della cella dove MLK compose “Letter from Birmingham Jail” al Birmingham Civil Rights Institute. Qui, possibile vedere il filmato dello storico discorso di MLK “I Have a Dream”.  

Nelle vicinanze, troverete la 16th Street Baptist Church, patrimonio Unesco per il ruolo svolto nella storia dei Diritti Civili.

Da non perdere la funzione domenicale con il classico coro gospel e il walking tour del centro di Birmingham per visitare il Fourth Avenue North Historic District, un quartiere abitato prevalentemente da afroameriani ai tempi di Martin Luther King.

Durante il vostro soggiorno a Birmingham, concedetevi una breve escursione alla Bessemer Community per visitare uno degli ultimi ed autentici Juke Joints in America, Gip’s Place.

  • Tuskegee, Alabama

Quando Booker T. Washington arrivò a Tuskegee nel 1881 per dirigere una scuola che doveva formare insegnanti afroamericani, si rese conto che l’edificio scolastico andava prima costruito. Nacque così il Tuskegee Institute, ora Tuskegee University, parte del Tuskegee Institute National Historic Site.

Da visitare anche il Moton Field di Tuskagee che durante il secondo conflitto mondiale supportò un programma sperimentale per preparare gli afroamericani a diventare piloti.

Restando in tema di diritti civili, prima di lasciare la città visitate il Tuskegee Human & Civil Rights Multicultural Center. Segnando un parallelo con i conflitti dei diritti civili americani di metà del XX secolo, il centro illustra un altro conflitto che qui ebbe luogo, quello tra gli esploratori europei e le tribù native.

 

  • Jackson, Mississippi

A Jackson, tappa obbligatoria è lo Smith Robertson Museum and Cultural Center: la prima scuola pubblica costruita per afroamericani in Mississippi.

Si prosegue con una visita al Tougaloo College fondato nel 1869 e con una passeggia lungo la storica Farish Street, dove è possibile ammirare il restaurato Alamo Theater e gustare un panino alla salsiccia affumicata al Big Apple Inn: qui un tempo si trovava la sede della National Association for the Advancement of Colored People (NAACP), dove Medgar Evers lavorò come segretario, assassinato da nel 1963.

Durante il tragitto verso Memphis fate una sosta nella cittadina di Money, dove si trova la prima tappa del Mississippi Freedom Trail, il Bryant’s Grocery, il luogo associato all’omicidio del quattordicenne Emmett Till (l’accadimento che svegliò le coscienze del mondo nei confronti della lotta per i Diritti Civili negli Stati Uniti).

  • Montgomery/Selma, Alabama

Il Selma to Montgomery National Historic Trail collega le due città come accadde durante la Voting Rights March nel 1965, quando 25.000 dimostranti raggiunsero l’Alabama State Capitol. Cinque mesi dopo, lo U.S. Voting Rights Act venne trasformato in legge.

Nella città di Selma, si incomincia il percorso al Selma Interpretive Center, all’inizio dell’ Edmund Pettus Bridge, dove le forze armate aprirono il fuoco contri i primi dimostranti disarmati durante quella che passò alla storia come Bloody Sunday.

A Selma tappa successiva è  la Brown Chapel African Methodist Episcopal Church dove le marce ebbero inizio ed il National Voting Rights Museum. Raggiungete poi Montgomery, una delle Best Historic Cities d’America per il ruolo fondamentale che ebbe durante il movimento per i Diritti Civili.

La Marcia da Selma a Montgomery terminò all’Alabama State Capitol di Montgomery; ad un solo isolato dallo State Capitol si trova l’unica chiesa dove Martin Luther King, Jr fu pastore a tempo pieno. Visitate  qui la Dexter Avenue King Memorial Baptist Church & Parsonage per vedere dove il pastore basstista visse e concepì atti simbolici per i diritti civili come il boicottaggio dei bus a Montgomery.

Recatevi alla Rosa Parks Library and Museum per un resoconto completo di quello che accadde quando Rosa Parks si rifiutò di lasciare il proprio posto sul bus ad un bianco. Al Freedom Rides Museum, scoprirete come uomini e donne, bianchi e neri raggiunsero tutti insieme questa fermata di autobus per una pubblica protesta contro la segregazione sui mezzi pubblici. Tutti questi luoghi storici e musei di Montgomery si trovano a breve distanza tra loro e nei pressi dell’ Alley Entertainment District ricco di ristoranti, locali ed alberghi. 

 

  • Atlanta, Georgia

È ad Atlanta che Martin Luther King Jr. nacque. Sulla Auburn Avenue, oggi parte del Martin Luther King Jr. National Historic Site parte un tour guidato che conduce al Freedom Hall Complex.

Prima o dopo il tour, non mancate una visita al Ebenezer Baptist Church,la chiesa della famiglia King; al King Center, dove King e sua moglie Coretta sono sepolti e all’International Civil Rights Walk of Fame, dove si trovano le impronte di Rosa Parks e Desmond Tutu.

Nella zone limitrofe all’Album Distric sono da visitare l’Atlanta Preservation Center,  l’African American Panoramic Experience Museum, ed il recente Center for Civil and Human Rights. 

  • Memphis, Tennessee

A Memphis  da non perdere è sicuramente la visita al National Civil Rights Museum at the Lorraine Motel, museo interattivo, inaugurato nel 2014. In questo luogo venne tristemente ucciso Martin Luther King Jr. sul balcone della camera che aveva affittato.

Dal Burkle Estate al Mason Temple, dove King fece il suo leggendario discorso finale, Memphis è ricca di storia dei Diritti Civili: non mancate lo Sweet Magnolia’s African American Civil Rights per un tour guidato, oppure il Withers Collection Museum & Gallery di Bale Street.

Completate il vostro tour recandovi al Memphis Rock ‘n’ Soul Museum e allo Stax Museum of American Soul Music, per una panoramica sulla storia dei Diritti Civili nella scena musicale di Memphis.

Potrebbe interessarti:

Stati Uniti del Sud: a Savannah apre il primo museo sul proibizionismo

Stati Uniti d’America, un viaggio nel profondo sud

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti