Successo per l’edizione 2019 di “Io, Barolo”

Print Friendly, PDF & Email

Roma. Bilancio molto positivo per “Io, Barolo 2019”, la settima edizione del grande evento della Strada del Barolo: sabato primo giugno ha regalato ai circa 700 partecipanti una serata di inizio giugno, fra musica, buon cibo e vini di eccellenza all’ombra del Castello di Roddi aperto alle visite guidate.


In degustazione, c’erano i vini di 31 produttori di Barolo, che hanno proposto in degustazione cru e annate differenti, ma anche masterclass e laboratori di approfondimento che hanno registrato il tutto esaurito con un grande successo di presenze soprattutto tra il pubblico più giovane (tra i 25 e i 35 anni): le Food&Wine Experience condotte da Federico Bellini, le Wine Tasting Experience® 4.0 guidate da Sandro Minella e la Masterclass dedicata agli spumanti Metodo Classico da uve Nebbiolo a cura di Cantina Social.

Un pubblico giovane, ma anche molto preparato e interessato ad approfondire la conoscenza del mondo del Barolo, proveniente per la maggior parte dalle regioni del Nord-Ovest – Piemonte, Lombardia e Liguria -, ma anche da altre regioni italiane, oltre a un discreto numero di presenze straniere dalla Norvegia, Danimarca, Svizzera, Francia e Taiwan a conferma dell’interesse internazionale per la denominazione.

Gli appassionati del Barolo e dei paesaggi delle Langhe patrimonio dell’umanità hanno potuto gustare i piatti preparati dallo chef Danilo Lorusso del ristorante La Crota, a completamento di un viaggio alla scoperta del “Re dei Vini”, lungo le stradine e le piazzette del concentrico medievale di Roddi, da Piazza Umberto I fino al belvedere, ai piedi del Castello.

Per tutto il pomeriggio dal giardino sono state trasmesse in diretta su Facebook e Instagram interviste ai produttori e al pubblico a cura del team di Cantina Social, un progetto nato nel dicembre del 2015 con lo scopo di raggiungere e informare persone legate al mondo del vino attraverso una comunicazione consapevole e divertente.

Di seguito l’elenco delle aziende presenti a Io, Barolo 2019:

Arnaldorivera – Castiglione Falletto (CN)
Boasso Franco – Serralunga d’Alba (CN)
Bric Cenciurio – Barolo (CN)
Broccardo – Monforte d’Alba (CN)
Cadia – Roddi (CN)
Cascina del Monastero – La Morra (CN)
Cascina Sòt – Monforte d’Alba (CN)
Ciabot Berton – La Morra (CN)
Costa di Bussia, Tenuta Arnulfo – Monforte d’Alba (CN)
Crissante Alessandria – La Morra (CN)
Damilano – Barolo (CN)
Diego Pressenda – Monforte d’Alba (CN)
Franco Conterno, Cascina Sciulun – Monforte d’Alba (CN)
Fratelli Serio & Battista Borgogno – Barolo (CN)
Gemma – Serralunga d’Alba (CN)
Gigi Rosso – Castiglione Falletto (CN)
Josetta Saffirio – Monforte d’Alba (CN)
La Biòca – Serralunga d’Alba (CN)
Le Strette – Novello (CN)
Marchesi di Barolo – Barolo (CN)
Marrone – La Morra (CN)
Monchiero Fratelli – Castiglione Falletto (CN)
Morra Diego – Verduno (CN)
Negretti – La Morra (CN)
Olivero Mario – Roddi (CN)
Palladino – Serralunga d’Alba (CN)
Podere Ruggeri Corsini – Monforte d’Alba (CN)
Rizieri – Diano d’Alba (CN)
Rocche Costamagna – La Morra (CN)
Silvano Bolmida – Monforte d’Alba (CN)
Sordo – Castiglione Falletto (CN)

Potrebbe interessarti:

 Vacanze in Catalunya tra a Costa Daurada e Terres de l’Ebre
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti