Roma: tutta la città partecipa alla Festa della Musica 2019

Print Friendly, PDF & Email

Roma. Venerdì 21 giugno dalle 16 alle 24 torna la FESTA DELLA MUSICA di Roma, giunta alla sua 34ima edizione europea. Una grande manifestazione spontanea e gratuita che coinvolgerà tutti i Municipi della Capitale, dal centro alla periferia, con le esibizioni e le performance dei musicisti amatori e professionisti che hanno risposto alla Call “Facci sentire chi sei!”.


 

Per otto ore consecutive la città viene invasa da ogni genere musicale – dalla classica al reggae, dall’elettronica al pop, dal folk al jazz, dal blues al rock – e si festeggerà tutti insieme il solstizio d’estate suonando, ballando e cantando sia in strade e piazze sia in luoghi tradizionalmente non destinati alla musica come parchi, ville, chiese, ospedali, ASL, mercati rionali, centri commerciali, stazioni della metropolitana, università, biblioteche, musei, teatri.

 

In occasione della Festa della Musica di Roma Capitale tutti potranno fare liberamente musica in città, in sintonia con la prima Festa lanciata in Francia nel 1982, con i principi della Carta di Budapest, e con lo spirito con cui la Festa della Musica è vissuta in contemporanea in altre città italiane, in molte città in Europa (Francia, Spagna, Germania, Gran Bretagna, Grecia, solo per citare alcuni paesi) e nel resto del mondo, dall’Africa agli USA, dal centro e sud America alla Cina, fino ad arrivare in Australia. Una Festa caratterizzata dalla partecipazione spontanea dei cittadini e di tutti coloro che vivono la città. Chiunque vi può prendere parte attivamente: artisti, studenti, gruppi musicali, cori, solisti, professionisti e soprattutto amatori.

 

E quest’anno la Festa della Musica di Roma si appresta a diventare una delle più partecipate a livello internazionale. A tre giorni dall’evento, sono infatti state superate le 450 adesioni spontanee per un totale di oltre 4.300 musicisti coinvolti.

 

 

Finora sono oltre 450 gli appuntamenti registrati sul nostro sito, con oltre 4.300 artisti che porteranno la loro voglia di fare musica in tutti i Municipi. Numeri che ci raccontano come stia crescendo a Roma la partecipazione a questo evento, anche rispetto alle due precedenti edizioni organizzate dalla nostra Amministrazione raccogliendo lo spirito della prima Festa della Musica organizzata in Francia nel 1982. È una manifestazione che sta diventando un appuntamento fisso, sentito, che libera la voglia di fare musica in tutti i territori della Capitale. E questi numeri sono destinati a crescere: le iscrizioni sul sito www.festadellamusicaroma.it potranno essere inserite fino alla mezzanotte didomani, 19 giugno” dichiara la Sindaca Virginia Raggi.

 

Tra i tanti contributi privati: dalle 15 alle 24 in Piazza del Popolo si esibiranno i fisarmonicisti del gruppo fb La fisarmonica nel cuore; dalle 17 alle 20 in Piazza San Lorenzo in Lucina l’Orchestra I Piccoli Musici con 40 elementi, violinisti e violoncellisti, dai 4 ai 18 anni; a Trastevere, piazza Sonnino sarà animata dalle 16 alle 24 dal Circle Music Fest, mentre in Piazza Santa Maria in Trastevere dalle 18 alle 19 e in Piazza San Giovanni della Malva dalle 19.30 alle 20.30 risuoneranno le sonorità brasiliane con Tambores Do Mundo dei percussionisti Groove da Fé; Village Celimontana propone a Villa Celimontana dalle 16 alle 18 concerti jazz a cura di Accademia musicale risonanze e di Associazione Musikè, alle 18.30  la Romana Swing Orchestra e alle 19.30 la Mississippi big band. Dalle 22 alle 24 lo spettacolo Greg & The Makin’ Swing Sextet con un repertorio di canzoni americane rese celebri da Frank Sinatra, Dean Martin, Andy Williams. In Via del Pigneto dalle 19 alle 23.30 Canzoni e Racconti per passanti titubanti con Pino Marino, Agnese Valle, Marco Cataldi, Alessandro D’Alessandro e il piccolo coro a cappella “Accordi e disaccordi”; alle 19.30 in Via Pesaro, c’è il live della Pigneto Orkestra con i suoi 20 musicisti jazz; dalle 19 in Piazza di Montevecchio, in prossimità del Teatro Arciliuto, la musica del Gruppo Arciliuto, dal jazz alla migliore tradizione italiana; alle 21 nei Giardini di Castel S. Angelo nell’ambito di Letture d’Estate, il Quintetto di fiati “Gianni Rodari” eseguirà, per grandi e piccini, Pierino e il lupo.

La Festa anima anche mercati rionali e centri commerciali della Capitale: nel Centro Commerciale Le Torri, dalle 16 alle 22 pop/folk e country con il giovane cantautore romano Canziani e vari gruppi musicali della Scuola di musica Mozart; dalle 16 alle 24 concerto jam di musicisti amatoriali con percussioni, chitarra, basso e voce nel Mercato di Via Valesio; alle 16.30 il pop della Fermenti Band, a cura di Asl Roma 2, animerà il Mercato coperto San Paolo in Via Corinto 12; alle 17, appuntamento al Centro Commerciale Casetta Mattei con il live set acustico di Mirko Valeri & I Via Greve; alle 18, concerto chitarristico tra i banchi del Mercato Filippo Meda; dalle 20 alle 24 degustazioni e musica rock nel Mercato Condottieri Labicano.

Tanta musica anche nelle stazioni ferroviarie e della metropolitana. ATAC S.p.a. ospita alcune performance e, alle 14, la Stazione Metro C San Giovanni fa da palcoscenico a Mamme narranti con Andrea Satta e fiabe raccontate da mamme di varie nazionalità accompagnate dal pianoforte di Angelo Pelini, dalle incursioni circensi di Circo Maximo e dai disegni di Fabio Magnasciutti. Lo spettacolo viene ripetuto alle 18 anche nella Biblioteca Nelson Mandela. Alle 17nella Metro Vittorio Emanuele si esibisce la giovane band indie-rock romana Panta con uno speciale set unplugged (chitarra acustica, cajon e basso); sempre alle 17, ancora nella Metro San Giovanni, uscita Castrense, concerto del trio Balkanski Put che porterà al pubblico le sonorità della via dei Balcani. Dalle 18 a mezzanotte, la Stazione ferroviaria di Montemario ospiterà il concerto voce e chitarra del cantautore romano ELG dal titolo Libertà gratis per tutti.

 

La Festa della Musica varca anche la soglia delle ASL e delle aziende ospedaliere della Capitale. Tra i concerti in programma segnaliamo alle 17.15, nell’atrio del nuovo edificio dell’Ospedale Sant’Eugenio all’Eur il concerto di musica popolare del Coro I Fringuelli diretto dal M° Marina Mango; nella Asl Roma 2 di fronte al Nuovo Cinema Aquila appuntamento alle 18.30 con il Coro Note Magiche; all’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù in piazza Sant’Onofriodalle17.45 alle 19.30 concerto di chitarre e armonica a bocca con i OPBG, quattro ragazzi seguiti presso l’Ospedale, seguiti dall’ottetto di chitarre classiche Alsium Ensemble; dalle 18 alle 20 all’ Auditorium della I^ Clinica Medica del Policlinico Umberto I il Complesso QRS Largo eseguirà musica classica e cover di successo anni 60/70/80.

Dalle 16 alle 24 maratona musicale sul piazzale interno dell’Istituto Nazionale Malattie Infettive Lazzaro Spallanzani dove si alternano: ore 17.15 Kisito Band, ore 18 Orchestra MuSa dell’Università degli Studi La Sapienza, ore 18.40 danze orientali con Le perle del Deserto, ore 19.20 polifonie dal mondo con il Coro Zenzerei, ore 20 il duo pianoforte e sassofono Fedeli Innarella, ore 20.40 il concerto di Doctor Life, ore 21.40 The Risk Band, ore 22.20 Luca Nostro Trio, ore 23 Danilo Rea al pianoforte.

Al Policlinico Universitario Agostino Gemelli musiche di Verdi, Puccini, Scarlatti, Galliano, Piazzolla, Brahms, Bach, Ysaye e Mendelssohn-Bartoldhy, nel concerto la mattina ore 11.30 a cura del Conservatorio di Santa Cecilia, in collaborazione con le Scuole di Canto, Fisarmonica, Pianoforte e Violino.

 

La musica è accessibile a tutti: alle 16.45 in Piazza del Campidoglio è prevista la presentazione di un estratto di Notre Dame in LIS, primo musical interamente tradotto nella lingua dei segni, a cura della Federazione Italiana Associazione Sordi, dell’Accademia Europea Scuola Interpreti LIS e Performer LIS e dell’Università Tor Vergata; alla Città dell’Altra Economia dalle 18 alle 20, appuntamento con la Festa della Musica in LIS: esibizione live di cantanti e ballerini con traduzione nella lingua dei segni italiana a cura delle Associazioni Movimento LIS Subito e Sotto un Unico Cielo; sulla Terrazza del Pincio evento speciale dalle 19 alle 21 con Play the Ritmo, gruppo di improvvisazione musicale attraverso il linguaggio dei segni creato da Santiago Vazquez, “Ritmo con Segni”: un metodo che rende la melodia, l’armonia e il ritmo al 100% creati dal vivo e accessibili a tutti. L’Opera Don Guanella ospita sempre dalle 19 alle 21 Il canto dell’anima: concerto in cui si esibiranno vari artisti disabili insieme ad artisti a sviluppo tipico che dimostreranno come la musica dalla dis-armonia possa sviluppare l’armonia.

 

Anche in alcuni atenei romani sono previsti eventi per la Festa della Musica. All’Università di Tor Vergata dalle 17 alle 20 si svolgeranno diversi eventi musicali, all’aperto e al chiuso, negli spazi della Macroarea di Lettere e Filosofia in Via Columbia, mentre alle 19, in Piazza dell’Ateneo Salesiano, ci sarà il concerto degli allievi dell’Accademia degli Ostinati diretti dal M° Robert Andorka.

L’Università La Sapienza presenta invece due concerti nell’Auditorium della Cappella Sapienza: alle 20 Obbligo di Riconoscenza: l’Italia e il Jazz con la Big Band MuSa Jazz; alle 21, il Coro MuSa, diretto dal prof. Paolo Camiz, con musiche polifoniche del Quattrocento e Cinquecento europeo.

L’Auditorium della Facoltà Valdese di Teologia di Roma ospiterà alle 16 il concerto Jesu, meine Freude a cura diRomEnsemble, Coro Polifonico Cantoria Nova Romana della Civica Scuola delle Arti, diretto dal M° Annalisa Pellegrini, e alle ore 17.30 Civica in Concerto con allievi e formazioni dell’Accademia Internazionale di Musica in Roma Civica Scuola delle Arti su musica classica e da film.

Fonte: Roma Capitale

Potrebbe interessarti:

 Estate, primo calo delle prenotazioni in 5 anni
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti