Bike: sabato 22 giugno a Falcade arriva il Giro Giovani. Domenica 23 cicloturistica benefica per rinascere dalla tempesta Vaia

Print Friendly, PDF & Email

Roma. Con l’arrivo della bella stagione il bianco della neve ha finalmente lasciato spazio al verde brillante dei prati. La Ski Area San Pellegrino si prepara a una grande estate proponendosi come la meta ideale per chi cerca una vacanza che sia rilassante ma attiva. La bicicletta diventa lo strumento ideale per scoprire e godere a pieno delle bellezze naturali del Passo San Pellegrino.


Con i suo innumerevoli percorsi, sia per il ciclismo su strada sia per la mountain bike, che si snodano a cavallo tra le province di Belluno e Trento, nel cuore delle Dolomiti, il Passo San Pellegrino è da sempre sinonimo di grande ciclismo. Ciclismo inteso sia come grandi eventi sportivi sia come sport per tutti.

Nel programma degli eventi ciclistici di questa prima parte dell’estate spicca il Giro d’Italia Giovani, 10-23 giugno, una delle più importanti manifestazioni a livello internazionale riservata ai corridori under23 che sono i giovani talenti campioni di domani. La Ski Area San Pellegrino sarà interessata in particolare dall’ 8a tappa, sabato 22 giugno, la Rosà-Falcade di km 133.6. 

Sarà una delle frazioni decisive di questo Giro Giovani. Senza dimenticare che il giorno successivo ci sarà la tappa conclusiva con partenza da Agordo e arrivo sul Passo Fedaia. Questa può diventare l’occasione gusta per portare turisti e appassionati a vivere un grande week-end di sport qui nella nostra zona. Sia per chi ama pedalare ma anche per tutte le famiglie che vogliono assistere all’evento e abbinare le innumerevoli attività che si possono fare tra la zona del Passo San Pellegrino e Falcade” spiega Renzo Minella direttore marketing della Ski Area San Pellegrino.

Il giorno successivo l’arrivo di Falcade, domenica 23 giugno tutti gli appassionati potranno partecipare alla pedalata cicloturistica (info nel volantino in allegato) a scopo benefico da Agordo a Rocca Pietore (30 km andata + 30 km ritorno) che ricalca parte del tracciato della tappa finale del Giro Giovani che quel giorno arriverà sul Fedaia. La pedalata non è competitiva, è aperta a tutti e il costo è di 15,00 Euro (iscrizioni al mattino direttamente alla partenza). Al via ci saranno anche numerosi campioni ed ex-prof. All’ arrivo ristoro finale in attesa del passaggio del Giro con brindisi a base di scampi e Prosecco realizzato dal prestigioso Ca’ del Poggio – Ristorante & Resort di San Pietro di Feletto (TV).

Si tratta di una bella iniziativa di sport & solidarietà, realizzata in collaborazione con il Giro Giovani e finalizzata a raccogliere fondi per aiutare a risollevarsi le nostre vallate, in particolare la comunità di Rocca Pietore, che sono state colpite dalla devastante tempesta Vaia dello scorso ottobre”sottolinea Renzo Minella. 

Qui da noi la bicicletta ha saputo ritagliarsi un ruolo importante a 360° nell’industria turistica spaziando con un mix  tra grandi eventi e offerta turistica di livello. Negli anni abbiamo avuto passaggi e arrivi di tappa memorabili del Giro d’Italia che hanno contribuito a promuovere nel mondo questo territorio e la nostra offerta turistica. Senza dimenticare tutte le altre manifestazioni ciclistiche come gran fondo, bike day etc. che si svolgono qui nel territorio, e nelle valli limitrofe, ogni stagione contribuendo a portare tanti turisti. Inoltre ci sono i grandi campioni tra cui “lo squalo” Vincenzo Nibali, amico delle nostre montagne, che scelgono ogni anno il Passo per le sue caratteristiche ambientali, diventando dei testimonial della nostra bella realtà, per prepararsi in altura in vista dei grandi appuntamenti della stagione. Del resto da qui si possono affrontare tutte le più belle salite dolomitiche che hanno fatto la leggenda del ciclismo mondiale” conclude Renzo Minella.

Fonte: Ski Area San Pellegrino

Potrebbe interessarti:

 Malta, la vacanza che non ti aspetti!
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti