Caldo cambia il menu, +20% frutta a giugno

Print Friendly, PDF & Email

Il caldo è arrivato e le alte temperature si fanno sentire. Coldiretti comunica: boom per smoothies e centrifugati a casa, al bar e in spiaggia


Per difendersi dall’improvvisa ondata di caldo gli italiani hanno aumentato del 20% gli acquisti di frutta nella prima metà di giugno allo stesso periodo del mese precedente. E’ quanto stima la Coldiretti sulla base delle indicazioni dei mercati degli agricoltori di Campagna Amica. Una decisa svolta nei consumi con l’aumento delle temperature che, sottolinea la Coldiretti, ha cambiato il menu e spinto a portare in tavola o in spiaggia cibi freschi genuini e dietetici che dissetano, reintegrano i sali minerali persi con il sudore e riforniscono di vitamine.

La frutta peraltro – precisa la Coldiretti – aiuta a “catturare” i raggi del sole ed è anche in grado di difendere l’organismo dalle elevate temperature e dalle scottature. Sul podio del “cibo che abbronza” salgono carote, radicchi e albicocche, ma sono d’aiuto anche insalate, cicoria, lattughe, meloni, peperoni, pomodori, fragole o ciliegie“.

L’andamento positivo dei consumi è spinto anche – sostiene l’organizzazione agricola – dagli stili di vita più salutistici, favoriti anche dalla disponibilità in casa di tecnologie low cost, dalle centrifughe agli essiccatori che aiutano a far apprezzare cibi salutari anche ai più piccoli. Un vero boom – precisa la Coldiretti – per smoothies, frullati e centrifugati a casa, al bar e in spiaggia. Tuttavia quest’anno – conclude Coldiretti – a causa di una primavera maledetta si rischia di perdere un frutto su quattro nelle campagne italiane. Risultano ridotte le disponibilità dei primi raccolti di fragole, ciliegie, nespole, albicocche, pere, meloni e cocomeri“.

Fonte Ansa

Potrebbe Interessarti:

L’albicocca è la frutta trendy dell’estate
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti