CRESCITA DEL TURISMO INTERNAZIONALE NEL PRIMO TRIMESTRE DEL 2019

Print Friendly, PDF & Email

L’Europa, la più grande regione turistica del mondo, ha fatto registrare una crescita solida del +4%. 


Il turismo internazionale continua a crescere, anche nel primo semestre del 2019, seppur con un ritmo più lento e meno accentuato rispetto agli ultimi due anni. Lo ha riportato l’ultimo numero dell’Unwto World Tourism Barometer, che ha segnalato un inizio del 2019 molto positivo e soddisfacente per i dati del turismo internazionale.

Il Medio Oriente (+ 8%) e l’Asia e il Pacifico (+ 6%) hanno registrato il maggiore aumento degli arrivi internazionali, guidato dal Nord-est asiatico (+ 9%) e una prestazione molto solida dal mercato cinese. L’Europa, la più grande regione turistica del mondo, ha registrato una crescita solida (+4%); anche in Africa la crescita è stata del 4%, mentre in America del 3%. Analizzando i dati, l’aumento del turismo internazionale in Africa è stato trainato dalla ripresa in Nord Africa (+11%). Per  l’America, da segnalare è l’ottima crescita dei Caraibi del 17%, dopo la debole performance del 2018, in seguito all’impatto degli uragani Irma e Maria di fine 2017.

 

Dati molto positivi quindi e, secondo le valutazioni degli esperti, assolutamente in linea con le aspettative espresse nei mesi precedenti. Le prospettive per il periodo maggio-agosto 2019, l’alta stagione per molte destinazioni nell’emisfero settentrionale, sono più ottimistiche rispetto agli ultimi periodi e più della metà degli intervistati si aspetta una performance migliore nei prossimi quattro mesi. L’Unwto prevede una crescita dal 3% al 4% negli arrivi turistici internazionali nel 2019.

 

 

FONTE: FEDERTURISMO CONFINDUSTRIA

 

POTREBBE INTERESSARTI:

Turismo: Airbnb punta sul Sud Italia
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti