Estate 2019: TripAdvisor svela le 10 mete nazionali e non più scelte dagli italiani

Print Friendly, PDF & Email

TripAdvisor ha rivelato i risultati del suo Summer Vacation Destinations Report 2019, svelando la Top 10 nazionale e internazionale delle destinazioni estive per i viaggiatori italiani sulla base delle destinazioni che hanno ricevuto il maggior interesse di ricerche e prenotazione per la prossima estate da parte dei viaggiatori del Bel Paese. Per ciascuna destinazione, inoltre, TripAdvisor segnala cosa non perdersi una volta giunti nella località delle vacanze. Il report, infine, evidenzia anche i trend per l’estate 2019 basati su un sondaggio ai propri utenti.


 

Estate 2019: le vacanze degli italiani saranno più lunghe e più costose

Circa un italiano su 3 (33%) ha allocato un budget superiore rispetto al 2018 per le vacanze estive. È quanto emerge da un sondaggio condotto da TripAdvisor su oltre 4.700 viaggiatori italiani. Tra le voci di spesa su cui ricadrà questo aumento, per il 29% si tratta del costo per raggiungere la destinazione, per il 28% di quello dell’alloggio mentre per il 23% delle spese per mangiare al ristorante. Oltre al budget aumenta anche la durata: per più di un quarto dei rispondenti (26%) quest’anno le vacanze estive saranno più lunghe rispetto allo scorso anno. Se il 40% si concederà due settimane di relax, non mancano i fortunati che trascorreranno tre settimane di vacanza (13%) mentre una risicata minoranza (4%) si godrà addirittura un mese di relax quest’estate.

 

Isola d’Elba regina dell’estate italiana

Tra i viaggiatori italiani che trascorreranno le loro vacanze estive sul suolo nazionale, l’Isola d’Elba è risultata essere la meta più gettonata in assoluto per il secondo anno consecutivo. Conquistano il podio anche Rimini e Riccione rispettivamente seconda e terza. In quarta posizione troviamo Vieste seguita dall’Isola d’Ischia (5°), Villasimius (6°) e Ricadi (7°). Roma, unica meta non balneare nella Top 10 italiana, fa capolino in ottava posizione. Chiudono la classifica San Vito Lo Capo (9°) e Ugento (10°).

 

Spagna e Grecia al top tra chi andrà all’estero

Sono le isole spagnole e greche le protagoniste dell’estate degli italiani che trascorreranno all’estero le loro vacanze. Creta apre la classifica in prima posizione e rimanendo in Grecia troviamo Santorini sul terzo gradino del podio e Rodi in quinta posizione. Per la Spagna, invece, medaglia d’argento con Maiorca e quarta e sesta posizione rispettivamente con Ibiza e Minorca. Ma non c’è solo il mare nei programmi di viaggio estivi degli italiani che varcheranno i confini nazionali: Londra è settima nella Top 10 seguita da New York ottava e da Parigi che chiude la lista in decima posizione. New entry rispetto allo scorso anno Sharm El Sheikh in nona posizione che torna ad attirare l’interesse dei viaggiatori del Bel Paese. 

 

L’attenzione per l’ambiente (non) va in vacanza

I temi della responsabilità ambientale e dello sviluppo sostenibile hanno riscosso una crescente attenzione mediatica negli ultimi 12 mesi, e il loro impatto si è fatto sentire anche nel mondo dei viaggi. Più di un italiano su 4 (26%) ha infatti dichiarato che quest’anno presterà maggiore attenzione al proprio impatto ambientale durante le vacanze estive rispetto allo scorso anno. I dati dell’indagine mostrano che la maggiore eco responsabilità dei viaggiatori toccherà vari ambiti, primo fra tutti l’impegno a riciclare correttamente (62%), seguito dal non abbandonare rifiuti nella natura (49%) l’attenzione all’impatto ambientale dei trasporti per raggiungere la meta del viaggio (32%) e la scelta di hotel eco friendly (26%).   

 

Una App da app-lauso

L’app di TripAdvisor è la compagna di viaggio ideale una volta giunti a destinazione. Basta effettuare il log-in e l’homepage della app si trasforma subito in un feed personalizzato di notizie. Quando si cerca una destinazione il feed si aggiorna in automatico per mostrare informazioni di rilievo sulla destinazione d’interesse. Se si cerca, per esempio, Maiorca si potrà trovare un articolo di un critico gastronomico sul miglior ristorante della città o la guida di viaggio di un influencer con le “cose da non perdere” o le recensioni di un amico su una fattoria rurale che offre lezioni di yoga. L’app permette di organizzare la vacanza anche in mobilità, con la certezza di non perdere tempo e di scegliere cosa fare sulla base del giudizio di persone di fiducia.

 

Top 10 destinazioni italiane per l’estate 2019

 

1.         Isola d’Elba (stabile rispetto allo scorso anno)

Da non perdere: G.T.E. (Grande Traversata Elbana), un trekking considerato tra i più belli d’Italia. Percorrerlo per intero richiede 4-5 giorni, ma è anche possibile affrontare le singole tappe per i camminatori meno esperti.

 

2.         Rimini (+1 rispetto allo scorso anno)

Da non perdere: Tour di Rimini dedicato a Fellini, un percorso per scoprire i luoghi dell’infanzia e dell’adolescenza di Fellini, le piazze, le strade e gli edifici che ha più amato e che sono stati ritratti in alcuni dei suoi film più importanti.

 

3.         Riccione (+6 rispetto allo scorso anno)

Da non perdere: Ospedale delle tartarughe, da anni un’istituzione che assiste le tartarughe marine della zona. È possibile visitarlo durante gli orari di apertura al pubblico.

 

4.         Vieste (+4 rispetto allo scorso anno)

Da non perdere: Oasi Archeologica-Naturalistica Necropoli – La Salata, per una giornata lontana dalle spiagge affollate e alla scoperta della storia di Vieste.

 

5.         Isola d’Ischia (+5 rispetto allo scorso anno)

Da non perdere: Giardini la Mortella e Giardini Ravino, due splendidi esempi di giardini, il primo in stile mediterraneo con contaminazioni tropicali, il secondo dedicato alle piante grasse.

 

6.         Villasimius (-1 rispetto allo scorso anno)

Da non perdere: Colline del Vento, lontano dal trambusto delle spiagge, la cantina Colline del Vento offre ai suoi visitatori un percorso alla scoperta dei vigneti biologici della zona con degustazione.

 

7.         Ricadi (-1 rispetto allo scorso anno)

Da non perdere: Faro di Capo Vaticano, “non visitabile ma nelle immediate vicinanze c’è un terrazzamento estremamente panoramico che offre in tutto il suo splendore la bellezza di Capo Vaticano” suggerisce un viaggiatore di TripAdvisor.

 

8.         Roma (new entry)

Da non perdere: le guide di Viaggio su TripAdvisor di Federica di Nardo  e di Chiara – A day in Rome offrono spunti interessanti per scoprire gli angoli nascosti della città eterna.

 

9.         San Vito Lo Capo (-5 rispetto allo scorso anno)

Da non perdere: Il sentiero di Monte Monaco, un percorso sterrato che offre scorci panoramici della costa. I viaggiatori di TripAdvisor indicano che il sentiero è ben segnalato.

 

10.     Ugento (-8 rispetto allo scorso anno)

Da non perdere: Cripta del Crocifisso, non tutti la conoscono, ma merita una visita. Come altre località balneari italiane, Ugento oltre alle bellezze naturali ha anche tante meraviglie culturali da offrire ai suoi visitatori.

 

 

Top 10 destinazioni internazionali per l’estate 2019

 

1.         Creta (+2 rispetto allo scorso anno)

Da non perdere: Loutro, pittoresco villaggio di pescatori protetto dal vento che soffia sull’isola. Per raggiungerlo è necessario lasciare la macchina a Sfakia e imbarcarsi (non è possibile arrivare via terra).

 

2.         Maiorca (+2 rispetto allo scorso anno)

Da non perdere: Parc Natural de Mondrago, un angolo di paradiso nella zona sud est dell’isola con spiagge di sabbia bianca e acque turchesi incorniciate da pinete che offrono zone d’ombra per ripararsi dal caldo.

 

3.         Santorini (-2 rispetto allo scorso anno)

Da non perdere: Pygros, il luogo ideale per fuggire dalle folle di turisti che d’estate prendono d’assalto l’isola. Le architetture caratteristiche di questo villaggio sono degne di nota così come la vista sul mare.

 

4.         Ibiza (-2 rispetto allo scorso anno)

Da non perdere: Mercadillo Las Dalias, che offre più di un centinaio di bancarelle selezionate con cura dove è possibile trovare prodotti d’artigianato locale, opere d’arte e molto altro ancora.

 

5.         Rodi (stabile rispetto allo scorso anno)

Da non perdere: Spiaggia di Agathi, una splendida spiaggia con mare cristallino e sabbia soffice. Per chi si annoia a stare sdraiato sotto il sole, la spiaggia offre anche una chiesa e una pineta per spezzare la sessione di tintarella.

 

6.         Minorca (new entry)

Da non perdere: Cova d’en Xoroi, una grotta naturale visitabile sia di giorno che di sera. Al tramonto è possibile gustare un drink ammirando il sole che scende sul mare, la sera vari DJ si alternano per offrire una colonna sonora che esalta ulteriormente l’atmosfera.

 

7.         Londra (+1 rispetto allo scorso anno)

Da non perdere: Little Venice, un angolo di Venezia nel Regno Unito, con canali e barche che rendono unico questo quartiere a pochi passi dal centro storico della città. Un luogo che non tutti conoscono ma che merita una visita.

 

8.         New York (-1 rispetto allo scorso anno)

Da non perdere: New York Public Library, una tappa imperdibile per gli amanti dei libri ma anche per chi apprezza l’architettura storica. Con i suoi oltre 20 milioni di libri è una delle biblioteche più grandi del Nord America.

 

9.         Sharm El Sheikh (new entry)

Da non perdere: Farsha Café, “una incredibile serie di impalcature lo sostiene e dall’alto della scogliera potete scendere gli scalini e godervi le terrazze tutte arredate in stile beduino e con migliaia di oggetti posti qua e là che il proprietario ha raccolto in giro per l’Egitto” racconta un viaggiatore di TripAdvisor.

 

10.     Parigi (-1 rispetto allo scorso anno)

Da non perdere: Le Quartier de la Butte Aux Cailles a Paris, luogo ideale per chi vuole godersi un drink o cenare in un ambiente giovane e alla moda. Questo quartiere conserva le caratteristiche di un piccolo paese con case colorate e vari murales che decorano i muri di palazzi e strade.

Fonte: Tripadvisor

Potrebbe interessarti:

 Federalberghi: locazioni brevi, arriva il codice identificativo contro l’abusivismo

 

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti