Georgia, la magia del Sud prende vita lungo l’Antebellum Trail

Print Friendly, PDF & Email

Georgia (USA), un viaggio lungo 160 km alla scoperta del Vecchio Sud, tra borghi e dimore storiche sopravvissute alla guerra di secessione.


Attraversando il cuore della Georgia, l’Antebellum Trail attraversa città miracolosamente sfuggite alla furia del generale dell’Unione Sherman, durante la sua marcia verso il mare. Il percorso dell’Antebellum Trail conduce i viaggiatori, per 160 chilometri, nel Vecchio Sud lento e raffinato, in un tempo e un luogo ormai lontani. Lungo il percorso, che si trova a una sola ora a est di Atlanta, i visitatori si potranno imbattere in sette comunità ricche di dimore storiche, maestose architetture e fantastici musei. Ogni comunità ha le sue peculiarità culturali e una ricca tradizione musicale che vale la pena scoprire. Esplorando l’Antebellum Trail, i viaggiatori sono invitati a provare la genuina ospitalità del Sud, bevendo un julep alla menta sotto un porticato e scoprendo i tesori nascosti in queste piccole località.

Ritorno al passato

Lungo l’Antebellum Trail, che può essere percorso in auto o in bicicletta, tutta la magia del Profondo Sud viene alla luce. I visitatori si imbatteranno in affascinanti piccole cittadine con piazze pittoresche e dimore storiche. Questa via panoramica è stata fondata nel 1985 e collega Athens, città che ospita l’Università della Georgia, all’elegante centro di Macon. Situata all’ombra dei Monti Blue Ridge, Athens è la prima tappa del percorso ed è ricca di gemme architetturali risalenti al periodo precedente la guerra civile, inclusi il T.R.R. Cobb House Museum e la Taylor-Grady House. Da non perdere il centro città con i suoi ristoranti chic, il Georgia Museum of Art e lo State Botanical Garden of Georgia, con 8 chilometri di sentieri immersi nel verde. La città è conosciuta anche per la sua vivace storia musicale e per la sua scena alternative rock, che ha portato al successo band del calibro dei B52’s o dei R.E.M.
Poco distante si trova Watkinsville, una tranquilla cittadina che ospita l’Eagle Tavern Museum, una delle strutture più antiche della Contea di Oconee; piccole gallerie d’arte e affascinanti Bed&Breakfast come l’Ahsford Manor, che attirano i visitatori nel cuore del centro storico.

Madison, la fermata successiva, sorprende con la sua sfilza di case dell’anteguerra, i suoi viali alberati, le sue file di colonne e le sue incantevoli locande. Da non perdere il centro storico, tempestato di cornioli, querce e splendide residenze. Uno dei luoghi più iconici è l’Heritage Hall, una splendida dimora che riporta i visitatori al tempo della guerra civile. Ancora oggi è possibile vedere i segni sui vetri delle finestre, lasciati dalle dame del sud quando testavano l’autenticità dei loro anelli di diamanti. Il Farmview Market offre prodotti a kilometro zero e include un supermercato, un macellaio, un caffè e un mercato di agricoltori. Proseguendo lungo l’Antebellum Trail ci si imbatte poi nelle ombreggiate strade di Eatonton, con oltre 100 residenze risalenti all’anteguerra e all’epoca Vittoriana.

Continuando verso sud si incontra Milledgeville, un tempo capitale della Georgia. Il miglior modo per visitare la città è in tram, con fermate al Lockerly Hall e alla St. Stephens Episcopal Church. L’Andalusia Farm, un tempo proprietà dell’autore Flannery O’Connor, e l’imponente Old Governor’s Mansion, residenza dei governatori della Georgia dal 1839 al 1868, rievocano il passato della città. A Gray/Old Clinton, un tempo una animata città di frontiera, il tempo sembra essersi fermato. La vicina Jarrell Plantation, un tempo piantagione di cotone, sicuramente una visita.

Il viaggio lungo l’Antebellum Trail si chiude a Macon. Questa città stupisce grazie ai suoi 6.000 edifici storici, tra cui la Hay House e il Sidney Lanier Cottage, e le sue nuvole di fiori rosa, che ogni primavera sbocciano a migliaia sugli alberi di ciliegio. Tra le attrazioni imperdibili della città troviamo anche l’Ocmulgee National Monument dedicato alla storia dei nativi americani, e il Tubman Museum, che celebra l’arte, la storia e la cultura afroamericane. Macon inoltre permette ai suoi visitatori di fare un viaggio attraverso la storia della musica. Little Richard Penniman è cresciuto qui, prima di accendere la fiamma del rock’n’roll con la sua “Tutti Frutti”. Altri musicisti della zona sono Otis Redding, la Allman Brothers Band e la superstar del country Jason Aldean.

Il sound del Peach State

In Georgia è nata buona parte della musica più popolare al mondo e qui i visitatori potranno creare la loro colonna sonora personale, scoprendo lungo l’Antebellum Trail e non solo la tradizione musicale del Peach State. Questa include leggende come Johnny Mercer a Savannah, James Brown e Lady Antebellum ad Augusta, Ray Charles ad Albany, il cantante country Luke Bryan a Leesburg e le icone hip-hop Outkast, Usher, TLC e Ludacris ad Atlanta. Il ricco patrimonio della Georgia ne fa una delle mete preferite dagli amanti della musica e della cultura.

Potrebbe interessarti:

Trekking, il “Cammino nella Valle delle Abbazie” dell’Abruzzo teramano
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti