High Line, a New York il parco diventa piazza

Print Friendly, PDF & Email

The Spur con al centro gigantesca scultura donna afro-americana.


High Line ultima spiaggia o meglio ultima piazza. Dieci anni dopo la sua apertura, il parco lineare di New York realizzato su una sezione in disuso della ferrovia sopraelevata chiamata West Side Line da rettilineo si trasforma infatti in uno spazio aperto che riproduce il concetto di piazza europea.

L’ultimo pezzo dell’High Line, il terzo, aprirà il 5 giugno e sarà chiamato ‘The Spur’ (Lo sperone). La passeggiata di circa due km e mezzo, da Gansevoort Street sulla 14/a strada fino alla 3/ma, curva all’altezza della 30/a strada e 10/a avenue, diventando parte di Hudson Yards per finire all’ingresso di un ufficio postale. Il nome The Spur viene dalla forma delle rotaie, che diventano un semicerchio, su cui passavano i treni merci per arrivare fin dentro l’ufficio postale. Al centro della piazza un enorme piedistallo (The Plinth) su cui è stata collocata una scultura alta quasi 5 metri. L’opera, ‘Brick House’, raffigura una ‘mammy’, una caricatura della donna afro-americana, ed è stata realizzata da Simone Leigh, originaria di Chicago ma trapiantata a New York.

Cecilia Alemani, curatrice dell’arte dell’High Line e di origini milanesi , ha spiegato che è stata scelta un’opera così grande per far sì che si vedesse anche dalla strada e per dialogare con l’architettura esterna dei grattacieli dell’Hudson Yards. Il titolo Brick House (letteralmente casa di mattoni) è uno slang per indicare una donna di colore solida, stabile come una casa fatta di mattoni.

 

 

FONTE: ANSA

 

POTREBBE INTERESSARTI:

A New York il primo museo del poster in Usa
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti