La Milanesiana compie 20 anni: eventi fino al 31 luglio

Print Friendly, PDF & Email
piccolo teatro grassi milano

Fino al 31 luglio, 65 appuntamenti, 12 mostre (l’ultima chiude il 16 novembre), trasferte in 12 città e incontri con ospiti internazionali, per la prima volta anche economisti. 


La Milanesiana, la festa dei libri, degli autori, del cinema, della musica compie vent’anni di vita. Per questa sua amatissima creatura, Elisabetta Sgarbi ha voluto che in primo piano ci fosse “la speranza“, l’ultima dea degli antichi. E ha anche aggiunto un’altra voce al ricco programma, l’Economia.

Di soldi, futuro e povertà si parla in una serie di incontri nella sede della Borsa, il palazzo Mezzanotte. Sino al 16 novembre sono previsti 65 appuntamenti, arrivano ospiti internazionali da 15 Paesi, aprono 12 mostre (una di Vasco Vitali) e, per celebrare al massimo il ventennale compleanno, ci sono trasferte in dieci città (tra le quali Ascoli Piceno, con Tullio Pericoli e Laura Morante).

Come dichiara Elisabetta Sgarbi, la Milanesiana racconta un’Italia piena di energia, piena di speranza. La Milanesiana racconta la speranza.

Tra gli ospiti, Richard Powers, un Goncourt, Città Maselli. Numerose le occasioni di concerti e spettacoli; e almeno tre segnalazioni da “ragionamento” si impongono. A cominciare da un atleta come Alex Zanardi, un grande testimone per parlare de “la Vittoria e la speranza”. Altra lectio magistrali perfetta per Milano è quella di Massimo Cacciari, al Piccolo Teatro Grassi in via Rovello su “Giustizia e Speranza”. Infine, a 50 anni dalla sua morte, a Giorgio Scerbanenco è dedicato un incontro al quale partecipano una dei tre figli, Cecilia, e gli scrittori Fulvio Abbate e Massimo Carlotta.

 

 

Potrebbe interessarti:

“Aperti per Voi sotto le stelle”, l’iniziativa serale fino al 23 giugno

 

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti