Made in Toscana, Dop e Igp del food valgono 130 milioni euro

Print Friendly, PDF & Email

Dop e Igp toscane del food valgono 130 milioni euro, compreso il comparto panetteria e pasticceria: lo dicono i dati Ismea elaborati per BuyFood Toscana 2019. Primo posto insieme al Veneto per numero di riconoscimenti.


Il valore delle Dop e Igp toscane del food è pari a 111 milioni di euro, escludendo il comparto panetteria e pasticceria che, secondo una stima, potrebbe portare il totale a 130 milioni di euro. È quanto affermano i dati Ismea elaborati per BuyFood Toscana 2019, la rassegna che si terrà il 7 giugno a Siena. La regione ha 16 Dop e 15 Igp, che la pongono al primo posto insieme al Veneto per numero di riconoscimenti; sommate alle 58 Dop e Igp dei vini, le valgono il primo posto in Italia.

A livello di singola provincia toscana, la più importante in termini di valore prodotto in ambito delle indicazioni geografiche e denominazioni di origine toscane del food è Grosseto con 35 milioni di euro, seguita da Siena con 24 mln e Arezzo con 18 mln. L’export delle indicazioni geografiche ha un valore totale stimato di quasi 50 milioni di euro. I principali mercati di destinazione sono Usa (38%), Germania (21%), Gran Bretagna (13%), Canada (5%) e Giappone (3%): queste destinazioni coprono l’80% dell’export.

Fonte: Ansa

Potrebbe interessarti:

 Agroalimentare e ristorazione valgono 330 miliardi in Italia
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti