I Pionieri dell’archeologia subacquea in mostra ai Campi Flegrei

Print Friendly, PDF & Email

Parco archeologico dei Campi Flegrei, inaugurata la mostra fotografica I Pionieri dell’archeologia subacquea, al Castello di Baia fino al 6 gennaio 2020. La nascita dell’archeologia subacquea negli anni ’50 raccontata attraverso testimonianze d’epoca e installazioni multimediali.


Inaugurata al Parco Archeologico dei Campi Flegrei la mostra fotografica I pionieri dell’archeologia subacquea nell’area Flegrea ed in Sicilia nelle sale museali del Castello di Baia.
L’esposizione, con allestimento e curatela di Teichosarcheologia, racconta la stagione di nascita dell’archeologia subacquea in Italia, dagli anni ’50, quelli delle prime fasi pionieristiche, fino alla costituzione della Soprintendenza del Mare della Regione Siciliana da parte di Sebastiano Tusa.

Il percorso della mostra utilizza materiali video e fotografici d’epoca, con allestimenti multimediali e sensoriali, per un’esperienza unica ed evocativa. Documenti d’archivio, foto d’epoca e lettere dei pionieri della ricerca subacquea provenienti dagli archivi spiegano come la ricerca sia riuscita a comprendere i flussi migratori, i rapporti commerciali lungo le coste e le relazioni tra i popoli; come siano stati individuati quei punti di partenza e di arrivo di genti, merci e idee che hanno caratterizzato la storia del Mediterraneo.

Il luogo in cui è ospitata la mostra, il Museo Archeologico dei Campi Flegrei, collocato nel Castello di Baia, non è solo una suggestiva cornice ma è esso stesso un elemento integrante e fondamentale di quanto accaduto in quegli anni.

Sebastiano Tusa, assessore ai Beni culturali e all’Identità Siciliana, ha lavorato con passione al progetto, agli eventi collegati e a questa stessa mostra, realizzata anche grazie alle sue indicazioni. Questo appuntamento costituisce perciò anche un primo grande omaggio e un riconoscimento sentito rivolto alla memoria di un grande archeologo e di un grande uomo.
Fonte: Parco Archeologico dei Campi Flegrei

Potrebbe interessarti:

Al Parco archeologico dei Campi Flegrei arriva l’abbonamento annuale MyFleg
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti