Qual è il segreto della Puglia? Promuovere il territorio e valorizzare le attività turistiche

Print Friendly, PDF & Email

Roma. Negli ultimi anni la Puglia è diventata una delle destinazioni più amate in Italia. La bellezza del mare, dei centri storici e l’ottima cucina però non sono gli unici fattori vincenti. Secondo Travel Appeal, la piattaforma che fornisce un supporto all’Osservatorio Turistico Regionale, dietro al successo della Puglia ci sono anche la spinta verso la digitalizzazione dei servizi, sia per i turisti che per le imprese, e una gestione strategica della reputazione del brand Puglia, grazie all’analisi dell’offerta attraverso le recensioni dei turisti. Per questo Travel Appeal ritiene la Puglia una best practice di destinazione e le ha dedicato una casa history.


Con oltre 19 mila attività rilevate online e più di 1,3 milioni di recensioni nel 2018, Travel Appeal ci permette di analizzare l’offerta, la reputazione del territorio e la soddisfazione dei viaggiatori in Puglia che commentano e valutano sulle piattaforme on line (TripAdvisor, Booking.com, Google, Expedia, Hotels.com, ecc…) strutture ricettive, ristoranti, attrazioni e musei pugliesi – afferma Livio Chiarullo dell’Osservatorio sul turismo in Pugliapromozione –  Si tratta di uno strumento di monitoraggio molto importante che permette all’Osservatorio Turistico di Pugliapromozione di comprendere, in tempo reale, quello che viene apprezzato ma, molto importante per la pianificazione strategica della destinazione, anche quello che risulta non essere in linea con le aspettative del turista”.

Dall’analisi svolta sui dati 2018 la piattaforma Travel Appeal restituisce una Puglia molto accogliente (il tema più discusso all’interno delle recensioni e con il più alto livello di soddisfazione, pari al 94.5%) che ha raggiunto una brand reputation superiore all’86%; ma anche una destinazione che deve migliorare la propria offerta, non sempre all’altezza delle aspettative o delle “promesse” ricevute; gli aspetti da migliorare sono la qualità della connessione Internet nelle strutture ricettive e il rapporto qualità/prezzo di alcuni servizi.  

Travel Appeal ha scelto la Puglia come best practice di Destinazione, caso esemplare di un’Agenzia pubblica che investe nel valore degli operatori e del territorio per il racconto e la promozione – afferma l’Assessore all’Industria Turistica e Culturale, Loredana Capone – Fino a qualche anno fa, non avevamo contezza di ciò che poteva essere detto di positivo/negativo sull’offerta turistica in Puglia, aspetto che contribuisce di fatto alla nostra reputazione online. Oggi grazie al monitoraggio delle recensioni on line vediamo se ci sono particolari problematiche o evidenze positive (su prezzi, recensioni, chiusure, ecc.) e possiamo fare con il nostro Osservatorio valutazioni di respiro più ampio, andando oltre i soli dati dei flussi turistici, grazie al valore misurabile del sentiment e a informazioni mirate su ospitalità, ristorazioni, attrazioni. I dati sono incoraggianti, ma ci spingono anche a migliorare ancora l’offerta turistica per essere sempre più all’altezza delle aspettative, con servizi di qualità e un buon rapporto qualità/prezzo”.

La Regione Puglia investe da anni nella trasformazione digitale del settore del turismo, in particolare per arrivare a creare un Ecosistema Digitale Turismo e Cultura, dedicato agli operatori in comunicazione con la Regione e le sue agenzie. Senza dimenticare l’impegno nella alfabetizzazione digitale, con gli incontri territoriali organizzati da Pugliapromozione per fornire informazioni e supporto  agli operatori turistici nell’utilizzo degli strumenti digitali.

Fonte: Puglia Promozione

Potrebbe interessarti:

 Asti, “Monet e gli Impressionisti in Normandia” dal 13 settembre
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti