Una visita speciale a San Francesco del Prato per l’anteprima di Parma 2020

Print Friendly, PDF & Email

Roma. Il 23 giugno 2019 segna sul calendario una speciale anteprima degli eventi che costituiranno il fitto programma di “Parma 2020”. In questa occasione, grazie ai volontari del FAI di Parma, sarà prevista un’apertura straordinaria della Chiesa di San Francesco del Prato, ancora in fase di restauro. 
 


Uno dei simboli di “Parma Capitale italiana della Cultura 2020” sarà sicuramente la Chiesa di San Francesco del Prato, soggetta a una meticolosa opera di restauro e ristrutturazione, secondo un progetto architettonico e artistico volto a consolidare la struttura e a valorizzarne la sua antica bellezza.

In una delle giornate riservate all’anteprima del programma culturale di Parma 2020, per la precisione domenica 23 giugno 2019, nel mezzo di una rosa di appuntamenti che animeranno diversi angoli della città, sarà possibile effettuare una visita straordinaria a questo luogo di culto maestoso, dalla storia affascinante e che per lungo tempo, a partire dall’epoca napoleonica, fu anche carcere.     

Grazie all’intervento dei volontari FAI, dalle 9.30 alle 13 e dalle 15 alle 19, sarà possibile entrare a San Francesco del Prato, percorrere la maestosa navata centrale, e immergersi in un’atmosfera secolare di grande suggestione, pur completamente rivestita dai ponteggi del restauro.

In questo modo verrà anche data alla cittadinanza l’opportunità unica di conoscere direttamente lo stato dei lavori in corso, così da sentirsi ancora più partecipi e coinvolti nella riapertura e rinascita di questo autentico tesoro parmigiano.

 

L’apertura speciale verrà organizzata su più orari, per gruppi di 30 persone alla volta, e si articolerà in un momento introduttivo alla storia della Chiesa e in un successivo percorso guidato verso l’abside. Sarà, dunque, una sorta di anticipazione “a terra” delle visite che, a partire da settembre 2019, verranno organizzate “in quota” sulla facciata, per permettere, in quel caso, di osservare da vicino il rosone a 16 raggi, dalle raffinate formelle policrome, e di contemplare un panorama spettacolare sul centro storico cittadino.

 

Nella giornata deputata alla visita d’eccezione, sarà anche allestito un punto ristoro in Piazzale San Francesco, di fronte alla Casa della Musica. Dal costo della consumazione verrà detratta una quota simbolica di 1 euro da destinare come donazione per il restauro della Chiesa.

Info: www.sanfrancescodelprato.it

Potrebbe interessarti:

 Vacanze in Puglia, i 6 trulli più belli secondo Airbnb
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti